Come andare a letto con un ragazzo che viene subito: CIGARETTES AFTER SEX

Photo by SIMON

Un solo E.P. li ha resi una band di culto ma il loro album di debutto arriva dopo sei anni di attesa. Lasciatevi avvolgere dal romanticismo fumoso dei Cigarettes After Sex, parola del leader Greg Gonzales.

Un e.p. nel 2012, e poi tre singoli, uno per ciascun anno dal 2015 al 2017 anno in cui vede la luce il loro primo album omonimo.
I Cigarettes After Sex sono di El Paso, Texas, e con una manciata di singoli hanno conquistato una fan base invidiabile da gruppi ben più navigati.
Le loro melodie cinematografiche, i loro testi d’amore a tinte noir e la voce androgina del cantante Greg Gonzales creano un’atmosfera che irretisce e intorpidisce i sensi, come una notte di sesso appassionata.

Sono curioso di sapere come scrivi i testi, l’onestà che trasmettono è reale?

Lo sono perché sono basati su esperienze personali, di solito mi concentro su un episodio della mia vita e poi lo rielaboro come fossero della scene, come succede nella canzone K. in cui ricordo il mio rapporto con questa ragazza e le giornate passate con lei nel mio appartamento nel Lower East Side a Manhattan, il testo è quasi come se fosse una fotografia di quel luogo, mi piacciono le stanze, mi piace ricostruire posti con parole.  Sono le mie memorie convertite in canzoni.

Come mai avete impiegato 5 anni per pubblicare un album?

Bella domanda! Hahah…La verità è che dopo aver pubblicato l’e.p. mi sono trovato a New York senza una band, quindi ho dovuto ricominciare tutto da capo e anche perché sono molto pignolo; considero il nostro e.p. di debutto il nostro trademark, il lavoro più intenso che abbia mai fatto, per questo è stato così tanto amato quindi non avevo intenzione di rilasciare materiale di seconda scelta, ma solo superiore.
Poi non avevamo un’etichetta né un manager… è stata una strada in salita controvento ma ce l’abbiamo fatta.

Sono stato al vostro concerto e ho visto gente ballare,piangere, baciarsi, c’era un?alchimia particolare tra voi, succede a ogni concerto?

Accade spesso, amo osservare a folla e vedere come reagisce, ogni sera ci sono vibrazioni diverse e è meraviglioso per me, perché significa che ognuno ha un’interpretazione personale della nostra musica. Può ricordare un incontro casuale un amicizia, un amore perduto… amo tutto ciò.

E tu come reagiresti alla tua musica?

Io amo ballare lentamente lasciandomi cullare dalla musica.

Una ragazza dopo un vostro concerto ha detto: «Vedere i Cigarettes After Sex è come andare a letto con un ragazzo che viene subito». Cosa ne pensi?

Hahahah perché non durano molto e ne vorresti di più? Approvo!

Cosa significa per te scrivere di romanticismo?

È qualcosa che mi viene naturale fare, non so se riuscirei a scrivere in modo così spontaneo di altri argomenti. Il romanticissimo è ciò che m’infiamma quando scrivo e mi guida in quel preciso momento.

Photo by SIMON

So che sei un appassionato di colonne sonore e ascoltando la vostra musica non potrei credere diversamente, quali sono le tue preferite in assoluto?

Sicuramente le canzoni d’amore di Ennio Morricone, c’è una compilation che s’intitola Morricone with Love che è la mia preferita. Poi amo la colonna sonora ti The Truman Show composta Philip Glass, un compositore che mi ha influenzato molto, e poi amo la musica di Un Uomo da Marciapiede e Amarcord di Nino Rota, un pezzo che ascoltato la mattina rende la tua giornata meravigliosa.

Avete un immaginario molto poetico e rigorosamente in bianco e nero, cosa ha ispirato?

Volevo un immaginario che mi portasse vicino a quello di band che ammiro molto e che reputo abbiano una visione estetica coeva come The Smiths e Belle and Sebastian, reputo queste band audaci e appassionate e vorrei lo stesso per i Cigarettes After Sex.
Le foto di Man Ray sono perfette per la nostra musica, trasmettono un particolare potere e sono cariche di quel surrealismo erotico che penso scaturisca anche dalla nostra musica.

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE

 

Perché avete scelto come nome Cigarettes After Sex?

Il nome è autobiografico, mi frequentavo con questa ragazza che non era una fidanzata ma un’amica di letto, lei era una fumatrice e così ho cominciato a fumare una sigaretta con lei dopo averci fatto sesso, io non fumavo quindi era diventato una sorta di rituale tra noi due.
Una sera dopo esser stato con lei mi è apparso il nome come un’illuminazione.

Fumi ancora?

Solo dopo aver fatto sesso.