Baltom-Always Wonder: il cioccolato diventa psichedelico

Federico Pascoli, sommelier professionista, e il fantomatico Mister B che vive a Shanghai sono gli ideatori di tavolette al cioccolato prêt-à-porter.

Baltom-Always Wonder, è il progetto di due giovani milanesi che, partendo da un cioccolato psichedelico, vogliono conquistare le migliori papille del mondo. Sono Federico Pascoli, sommelier professionista, e il fantomatico Mister B che vive a Shanghai. Cioccolata ultra-artigianale, idolatria del dettaglio, barrette da sfilata di moda, distribuzione non convenzionale.

Federico, dove producete?

Produciamo a Saint Vincent, con un artigiano che ha ereditato il mestiere dal padre. Le macchine per il concaggio sono degli anni ’70, non se ne trovano più fatte così. Le hanno restaurate qualche anno fa i salesiani. Ogni barretta è ultimata e confezionata a mano, fino a quelle ripiene che sono farcite con un sac à poche. Sono procedimenti lunghi e costosi. Le materie prime sono le migliori sulla piazza mondiale. Fave dal Ghana, dalla Tanzania, dal Venezuela e dall’Equador. Facciamo una cioccolata di lusso e siamo consapevoli di rivolgerci all’élite cioccolatofila, anche se il nostro obiettivo è allargarla.

Quando è partito il progetto?

Alla fine di novembre 2016 abbiamo presentato ufficialmente la collezione di otto cioccolate Baltom-Always Wonder: Carenero (80%), Blend (75% o 65%), Latte con panna fresca, Infuso d’arancia, Lampone, Cardamomo, Identitario. Nel complesso il gusto è persistente ma delicato. Anche quando la percentuale di cacao è molto alta non vogliamo che l’effetto sia l’amaro e acido che la gente normalmente associa all’extra-fondente. Perfino l’Identitario, la nostra carta d’identità, pur col 75% di cacao, è morbidissimo.

E dopo il lancio?

A Natale abbiamo creato una capsule collection di panettoni confezionati in cubi perfetti per chi aveva sostenuto Baltom quando era ancora soltanto un’idea di Mister B. Il panettone è stato fatto da un mastro levitatore secondo la più tradizionale delle ricette, la confezione era fantascientifica. Prendiamo il meglio del passato e lo mettiamo dentro al meglio del futuro.

Federico Pascoli, sommelier professionista, e il fantomatico Mister B che vive a Shanghai sono gli ideatori di tavolette al cioccolato prêt-à-porter.

Chi è Mister B?

Un tizio che vive a Shanghai e che ha una missione maniacale: emozionare il cliente, strabiliarlo. Il suo motto è: Always Wonder. Vuole che quando scarti la cioccolata tu provi qualcosa. Se non succede, o se menti, piomba in una paranoia cosmica.

Ah.

Sì, è uno psicopatico, ha una sudorazione bestiale e idee grandiose. Non ti dico quanti cick ciock e ciack ci ha fatto subire.

Eh?

Baltom è la prima cioccolata multisensoriale del pianeta Terra. Oltre al gusto e all’olfatto, ci concentriamo sulla vista, con il design delle confezioni; sul tatto: Mister B l’ha voluta completamente liscia, senza scanalature o quadratini, “la voglio da carezza” urlava; e anche sul suono. Tutti ridono quando diciamo ‘sta cosa, ma è vero. Mister B ha voluto studiare la densità del cioccolato finché non ha trovato quella che quando la spezzi fa il suono secco e pieno che aveva in mente lui. “Ciock deve fare, cazzo” gridava. “Non cick, non ciack. Deve fare ciock”.

E a proposito delle confezioni?

Col panettone urlava: “Voglio la cubatura del pano!”. Ma anche ognuna delle nostre barrette ha la sua confezione personale. Sono come abiti da sfilata. “Barrette da cat walk” dice Mister B nei momenti di delirio. Questa è la prima collezione. La cioccolata rimarrà la nostra prima linea, ma attorno si svilupperanno tante edizioni speciali e capsule collection, come il panettone.

Ma chi le disegna ‘ste collezioni?

Le crea uno stilista che lavora per un marchio di moda molto importante ma non vuole figurare.

Tiene famiglia?

No, ma ha dodici iguane e quelle mangiano come dei draghi.

Dove vendete la cioccolata?

Per ora a Milano. Abbiamo scelto posti non convenzionali, vogliamo che la distribuzione non segua i percorsi canonici. E niente supermercati, ovviamente. Per ora siamo in due enoteche: il Bicerìn e il Vinello. In un co-working, il Coffice. In una pasticceria storica, Cucchi. E nel ristorante della mia famiglia, il Pascoli di Cusago. O sul nostro sito, con servizio di e-commerce, baltomchocolates.com. A Milano la consegna è gratuita. Vogliamo che nel negozio online tu provi la stessa esperienza che proveresti nel nostro negozio tridimensionale. Stiamo per inaugurare anche una chat attiva 24 ore su 24 per i cultori della cioccolata e delle sperimentazioni multisensoriali.

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE

 

Federico Pascoli, sommelier professionista, e il fantomatico Mister B che vive a Shanghai sono gli ideatori di tavolette al cioccolato prêt-à-porter.