È JSSÙTU O’ NUOVO URBAN, non vo’cattati che è gratise

Gomorra che ritorna, Liberato che pare il settimo mistero egizio, tutti che parlano in suburriano, camorriano, terroniano, tutti che si vestono in tuta, insomma: perché tutti vogliono essere terroni? Sarà che terrone è diventato figo? Il nuovo numero di Urban, in città da questi giorni è scaricabile qui, ha uno speciale che si chiama Terrone is the new cool.

Portfolio di Giorgio Serinelli, intervista a Caparezza, un servizio moda bomba e un articolo sulla fenomenologia terronyca scritto in dialetto calabrese da Bruno Giurato. Incomprensibile. Ma bellissimo. Che bisogno c’è di traduzioni oggi? Dai, non scherziamo.

E poi: mega speciale fatto in collaborazione con Cat. Sei personaggi, tutti con le stesse scarpe: Luca Font, tatuatore, Priestess, rapper, Thorimbert, fotografo, Vibrazioni ART Design, custom artist, Vanni Oddera, freestyler, Alexander Meliss, dj.

Infine il CDQC (Cosa Dove Come Quando): cosa succede in città.
Una cosa su tutte? Basta temporary shop, basta vetrine: le cose giuste adesso bisogna andarle a cercare dentro i cortili!

URBAN IS IN TOWN!

 

 

 

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE