Oggi esce il primo numero di FANZINEDI?

Oggi esce il nuovissimo progetto in fanzine di Tommy Biagetti: FANZINEDI?

Siamo andati a fare una chiacchierata con il sottoscritto per saperne di più.

Come nasce questo progetto?

Esattamente due anni fa con Undamento abbiamo girato il primo video da solista di Frah Quintale, “Colpa del Vino”, dove per realizzarlo usammo una ventina di Kodak usa e getta, il risultato mi piacque molto e da li iniziai. Il progetto arriva nel mezzo di un percorso in cui mi sono appassionato sempre di più alla fotografia in 35mm, iniziando a portarmi dietro sempre una macchinetta e a fotografare persone in situazioni non convenzionali.

 

Nell’arco di un anno ho fotografato un po’ di tutto e mi sembrava giunto il momento di mettere un punto, facendo una fanzine. La cosa figa è che alcune di queste sono finite nelle cover digitali di canzoni che nel 2017 sono diventate delle vere e proprio hit, possiamo dire che le foto sono state una specie di portafortuna ahahah! (i pezzi sono “Faccio un casino” e “Le luci della città” di Coez, “Barceloneta” di Coez, Carl Brave e Franco126 e “Nei treni la notte” di Frah Quintale.)

Quanto ricerca c’è dietro tutto questo?

La ricerca che c’è dietro riguarda soprattutto il gusto. Credo che aldilà della tecnica e delle skillz (che per carità spesso sono necessarie), uno debba sviluppare un proprio gusto personale in quello che fa. Io per esempio ho una specie di malattia per le riviste, specialmente straniere, e studiarle per anni mi ha aiutato a decidere cosa mi piace e cosa non mi piace, anche a livello fotografico.

Photo by Tommy Biagetti ©

Perché la decisione di proporre la raccolta fotografica in fanzine?

Perché la fanzine è la raccolta fotografica autoprodotta per eccellenza, e nel mio caso mi sembrava perfetta.

Come nasce il nome del progetto?

Il nome è FANZINEDI? e viene dal nickname che mi è stato affibbiato da un amico (fotodi?).

Photo by Tommy Biagetti ©

Sono molti i collegamenti con il mondo della musica ed in particolare con la scena rap?

Il collegamento è molto semplice. Il mio principale lavoro è curare la comunicazione e la direzione artistica di alcuni progetti musicali.
Lavorando con Undamento e con Coez sono spesso in giro e in questi due anni ho conosciuto un sacco di gente che poi è finita nelle mie foto. La particolarità di questo progetto è sicuramente che il tutto è fatto da uno che lavora all’interno della discografia italiana.

Ci saranno progetti simili a “FANZINEDI?” in futuro?

Insieme alla fanzine a breve usciranno anche una serie limitata di t-shirt con le mie foto e saranno in vendita sul mio bigcartel. Ne ho progettate già alcune e ho in mente qualche collaborazione con artisti amici.

Photo by Tommy Biagetti ©
More from Roberta Gigliotti