Pantere Nere, Michael e Sex Toys: i videoclip della settimana

Siamo tutti pantere nere

“All The Stars” di Kendrick Lamar e SZA è un antipasto di “Black Panther”, imminente film dedicato al supereroe Marvel per il quale Kendrick Lamar, chiamato dal regista Ryan Coogler, ha curato l’intera colonna sonora.

Diretto da Dave Meyers & The Little Homies è una gioia per gli occhi e per il cuore, grazie anche agli effetti visivi dello studio BUF: distante dal tecnologico regno di Wakanda del film, eppur parallelo, in una sua sublimazione arty tra le stelle d’Africa in cui danza una meravigliosa Regina SZA, gli splendidi abiti e gli scenari in cui si muove King Kenny.

Michael è di tutti

“Me and Michael” dei MGMT è un trionfo meta. Il gruppo capita su “Ako at si Michael”, canzone di uno sconosciuto gruppo filippino True Faith, e se ne innamora, tanto da decidere di rubarla e trasformarla in una hit, in un simpatico racconto dell’ascesa e del declino della loro carriera.

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE

 

Diretto da Joey Frank e Randy Lee Maitland è un glorificazione visiva del vecchio cinema in cassetta, con tanto di partecipazione di Michael Buscemi – perché un Michael ci voleva; per rendere il gioco più ambiguo è stato realizzato anche il videoclip per “Ako at si Michael” dei True Faith.

Sex toys per tutti (NSFW)

Recuperiamo il videoclip di “Low” dei Belle Game diretto da Kevan Funk: una carrellata nell’industria del sesso, dai sex toys alle nuove frontiere della realtà virtuale, con uno occhio gelido e distaccato, ma assolutamente privo di giudizio, capace però di creare quel distacco tra la fonte del piacere – anche via oggettificazione del corpo reale – e il piacere stesso.

Perfetta controparte visiva del crush pop del gruppo canadese e di una canzone che affronta un periodo in cui la cantante del gruppo si è sentita completamente vuota, di corpo in corpo, alla ricerca di accettazione.

Tags from the story