Pantere Nere, Michael e Sex Toys: i videoclip della settimana

Siamo tutti pantere nere

“All The Stars” di Kendrick Lamar e SZA è un antipasto di “Black Panther”, imminente film dedicato al supereroe Marvel per il quale Kendrick Lamar, chiamato dal regista Ryan Coogler, ha curato l’intera colonna sonora.

Diretto da Dave Meyers & The Little Homies è una gioia per gli occhi e per il cuore, grazie anche agli effetti visivi dello studio BUF: distante dal tecnologico regno di Wakanda del film, eppur parallelo, in una sua sublimazione arty tra le stelle d’Africa in cui danza una meravigliosa Regina SZA, gli splendidi abiti e gli scenari in cui si muove King Kenny.

Michael è di tutti

“Me and Michael” dei MGMT è un trionfo meta. Il gruppo capita su “Ako at si Michael”, canzone di uno sconosciuto gruppo filippino True Faith, e se ne innamora, tanto da decidere di rubarla e trasformarla in una hit, in un simpatico racconto dell’ascesa e del declino della loro carriera.

Diretto da Joey Frank e Randy Lee Maitland è un glorificazione visiva del vecchio cinema in cassetta, con tanto di partecipazione di Michael Buscemi – perché un Michael ci voleva; per rendere il gioco più ambiguo è stato realizzato anche il videoclip per “Ako at si Michael” dei True Faith.

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE

 

Sex toys per tutti (NSFW)

Recuperiamo il videoclip di “Low” dei Belle Game diretto da Kevan Funk: una carrellata nell’industria del sesso, dai sex toys alle nuove frontiere della realtà virtuale, con uno occhio gelido e distaccato, ma assolutamente privo di giudizio, capace però di creare quel distacco tra la fonte del piacere – anche via oggettificazione del corpo reale – e il piacere stesso.

Perfetta controparte visiva del crush pop del gruppo canadese e di una canzone che affronta un periodo in cui la cantante del gruppo si è sentita completamente vuota, di corpo in corpo, alla ricerca di accettazione.

Tags from the story