I mix e i podcast che ti sei perso nella tua vita // Gilles Peterson

Gilles Peterson - London, UK

Attualmente in 25 anni di carriera è diventato il sinonimo di: -Worldwide /Tutto Il Mondo-. Il nome Gilles Peterson è già spuntato fuori quando abbiamo fatto una lista dei 10 migliori artisti che collezionano vinili. Lui iniziò la sua carriera grazie alle radio pirata, si proprio una simile a quella vista nel film I Love Radio Rock.

É cresciuto da genitori franco-svedesi nel sud di Londra, dove da ragazzo anziché comprare il pranzo con i soldi delle madre comprava dischi su dischi. Ma il suo orecchio già all’epoca, nella ricerca dei talenti e del suono originale, era meglio dell’olfatto di un setter da caccia o di un bloodhound.

Gilles Peterson attualmente è un’icona leggendaria nella musica, non è solo un conduttore radifonico è anche un: Dj, producer, fondatore di tre etichette, organizzatore di festival e direttore creativo di WeTransfer… credo non mi sia dimenticato nulla.

La Acid Jazz, la Talkin’ Loud e soprattutto la Brownswood hanno modellato negli anni il suono ricercato che ora passa nelle radio station di tutto il mondo. Sopratutto l’ultima che con le sue compilation è diventata il futuro della musica, infatti, lui stesso ha dato il via alla carriera di: Ben Westbeech, Ghostpoet, José James, Mala, The Heritage Orchestra, Anushka, Gang Colori, Daymé Arocena, Yussef Kamaal, Shabaka e gli antenati, Zara McFarlane. 

“My mum did not understand it.
She was distracted by my vinyl addiction,
so much so that I had to hide records from her,
but my dad saw that there was no turning back. He got it.”
Cit. Gilles Peterson

Se lui toccasse un vostro brano per poi spingerlo nei suoi canali, preparate subito la valigia!
Perché? Perché partireste dopo due giorni per un tour mondiale! Quel brano realmente è arrivato negli angoli più remoti del mondo.

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE

 

Fin da piccolo non ha mai smesso di spingere tutta la musica che gli arrivasse al cuore.
“Worldwide” è il suo soprannome e non a caso è anche il nome del programma che va’ in onda sulla BBC Radio. A differenza di molte radio italiane, lui decide cosa mettere senza vincoli di catalogo, scegliendo sempre la diversità e nei suoi show non ha mai presentato lo stesso brano più di una volta.

Nel mondo del basket quando Michael Jordan riusciva a guidare in un azione tutti i compagni, coordinati l’uno con l’altro, per poi vincere la partita, si diceva: -questa sera Michael l’ha spiegata-.

Gilles non suona, non conduce un programma radio/podcast, Gilles, la musica, la spiega anche senza parlare.

Il linguaggio che lui usa non è lo stesso di John Peel, di cui vi ho parlato la scorsa volta, ma l’amore verso l’arte dei suoni è immensamente identico.

( Clicca QUI per una Playlist su Spotify or QUI per Soundcloud)

Tags from the story