Verso altri pianeti. I videoclip della settimana

La rivoluzione astronomica di Serpentwithfeet

I videoclip della settimana partono dal nuovo singolo di Serpentwithfeet, artista che si muove su orbite sperimentali tra gospel e R&B. “Bless ur heart” è il primo estratto dal suo atteso album di debutto “soil” in uscita a giugno. Alla regia Andrew Thomas Huang (Björk, Perfume Genius) che dipinge, con il suo trionfo barocco, uno studiolo per la teatralità esoterica e queer dell’artista, la cui sacralità gospel è scossa da una rivoluzione astronomica pop: è nata una nuova stella?

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE

 

L’aldilà volumetrico dei rubberband

Toulouse è un giovane artista di origini nigeriane che vive a New York, ha da poco rilasciato il suo primo EP su Terrible Records e la sua vocazione soul sperimentale ha trovato casa in un poetico videoclip diretto dai rubberband, nome dietro il quale si celano Jason Sondock e Simon Davis. È un suggestivo racconto della perdita: dopo un incidente in auto un uomo si reca per un ultimo saluto alla sua amata, ma il piano reale presto si sfalda in un rendering volumetrico 3D.

Il nuovo trip sonoro di Jon Hopkins

Ritorna Jon Hopkins con il suo inconfondibile universo elettronico di perdizione sonora in un nuovo disco in uscita a maggio dal titolo “Singularity” presentato come un’esplorazione delle dissonanze tra urbanità distopica e natura incontaminata, tematiche sviscerate nel videoclip animato del primo singolo “Emerald Rush”. Diretto da Robert Hunter e Elliot Dear è un sostenuto viaggio lisergico sgorgato dal contatto con una creatura incontrata in un bosco.

Bonus: Lo spot di Spike Jonze per Apple

Torni a casa dopo una giornata di lavoro e chiedi a Siri di metterti su qualcosa che ti possa piacere tramite HomePod: l’ultimo altoparlante intelligente dell’ecosistema Apple – al momento non disponibile in Italia. Protagonista FKA twigs sulle note di un nuovo singolo di Anderson Paak lanciato per l’occasione, in grado di riequilibrare il tuo umore anche grazie alla dichiarata resa sonora dello speaker, avvolgente come una coreografia in grado di cambiare la morfologia del tuo appartamento in un trionfo di spazi e di colore. Alla regia un ritrovato Spike Jonze in grado di catalizzare l’attenzione mediatica generalista come solo i grandi maestri del mezzo.

Tags from the story