Britney, Metallica, Lumineers: i videoclip della settimana

Four Ethers il primo videoclip di Serpentwithfeet, artista che si presenta quest’anno con un EP tra soul e R&B sull’esoterica etichetta Tri Angle Records

Nessun rimpianto?

È giunto il tempo di parlare dei Lumineers, band statunitense che non ha bisogno di presentazioni e che insieme al regista Isaac Ravishankara ha seminato una storia, ad oggi in quattro videoclip. “Sleep On The Floor” è l’ultimo tassello, nonché il migliore preso singolarmente, dopo “Angela”, “Cleopatra” e “Ophelia”. Al di là delle immagini, c’è una continuità, una storia, che sembra iniziare proprio su disco, in un’operazione che ruota intorno alle famose sliding doors e il rimpianto: seguire il proprio istinto può rivelarsi un intenso viaggio on the road sulle note dei Lumineers.

Marcia fantastica

Stendiamo un velo sinfonico con il primo videoclip di Serpentwithfeet, artista che si presenta quest’anno con un EP tra soul e R&B sull’esoterica etichetta Tri Angle Records, in compagnia delle escavazioni elettroniche del producer Haxan Cloak, già al lavoro con Björk. Il singolo “Four Ethers” si muove sulla “Sinfonia fantastica” del compositore francese Berlioz, il movimento preso come sample è la “Marcia al supplizio” che, nelle immagini dei CRUDO (Timothy Saccenti & Alvin Cruz), diventa di una magnificenza estetizzante, (omo)erotica e intensamente drammatica.

Giochi di ruolo

I BADBADNOTGOOD sono una band canadese che ama espandere il proprio universo jazz, così in “Lavender” assoldano il chiacchierato producer KAYTRANADA. Nel videoclip diretto da Fantavious Fritz, il gruppo, in quanto quartetto in cerca d’ispirazione, partecipa ad una pericolosa sessione del famoso gioco di ruolo Dungeons & Dragons. Da non perdere la magica comparsa di KAYTRANADA, così come quella del Dungeon Master for Hire che spunta nel finale per promuovere la sua attività: se passate da Toronto e avete voglia di un’avventura a D&D, potete affittarlo!

I Metallica!

Hanno rilasciato a brevissima distanza un videoclip per ciascuna traccia del loro nuovo disco in uscita oggi – che poi a noi ci tocca vederli tutti! Molti i registi chiamati: da Robert Valley in un tributo a Lemmy, Jonas Åkerlund che li trasforma in un’altra band heavy, le inquietudini di Herring & Herring, Claire Marie Vogel, Jessica Cope, Phil Mucci… Insomma, esorbitante piano di promozione per i fan del gruppo e per gli appassionati di videoclip; buffo perché poi, nonostante tutto, siano tutti impazziti per la loro “Enter Sandman” in compagnia di Jimmy Fallon e dei Roots.


Neon Party

Chiudiamo con un regista molto versatile come Colin Tilley, tra i più richiesti nel panorama mainstream, capace di passare da un videoclip ad alto contenuto politico di Kendrick Lamar, a note di pura perfezione formale. Settimana scorsa era il turno di Kris Wu (con il videoclip di “July”): attore, modello e cantante cinese alla conquista del mercato US, probabilmente ispirato dal lavoro del regista con Justin Bieber; oggi tocca al pigiama party in compagnia di Britney Spears e Tinashe più adagiato su stilemi da pop star, è un sensuale bagno di corpi, coreografie e colori.

Bonus

Gli A Tribe Called Quest ci salutano con un ultimo e importante disco, “We Got It from Here… Thank You 4 Your Service”, e nel videoclip di “We The People.…”, le liriche macchiate d’attualità si uniscono ad un tributo a Phife Dawg, membro del gruppo scomparso lo scorso marzo.

More from Francesco Mascolo

Passi d’amore underground. I videoclip della settimana

Questo venerdì in compagnia dei videoclip della settimana comincia con l’ultimo degli...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + dieci =