Coreografie del sesso. I videoclip della settimana.

bjork the gate
Uno still tratto da The Gate, nuovo video di Bjork

L’invidia per il vestito di Björk by Gucci

“The Gate” è il primo assaggio del nuovo disco di Björk, con un video che non si distanzia dagli ultimi lavori realizzati con l’artista Andrew Thomas Huang: non c’è una narrazione intelligibile, ma è ascrivibile a un’idea d’amore utopico, ancestrale e spirituale, in un estro d’animazione vero punto forte insieme allo splendido abito ideato da Alessandro Michele, Gucci.

French touch

Diretto da Alex Courtès, quest’anno già dietro all’ottimo “Go Up” dei Cassius. L’ultimo videoclip dei Justice è l’amplificazione sensoriale di un amplesso, dove di vitale importanza riveste il “Pleasure” sonoro, l’inconfondibile french touch del duo come vere e proprie penetrazioni di linee, forme e colore.

Liriche e droni

Greg & Leo li abbiamo conosciuti grazie al meltin pop di Jain e tre coloratissimi videoclip realizzati insieme, ora è tempo di vederli con le “Basique” di Orelsan: siamo a Kiev e lo spettacolare ponte in costruzione diventa il palco per illustrare attraverso una performance umana le liriche del rapper francese.

In pillole

Molto carino il videoclip che Sophia Peer ha diretto per “Appointments”, singolo che anticipa il prossimo disco dell’americana Julien Baker: coreografico, dolce, delicato e magnetico.

A proposito di french touch, quello di una metà dei Daft Punk dà corpo all’ultimo di Charlotte Gainsbourg, l’irresistibile “Deadly Valentine” vale la visione anche per il passo a due con Dev Hynes!

Te li sei persi? guarda quì i migliori video della scorsa settimana.

More from Francesco Mascolo

Dalle favole dei Dirty Projectors agli Ok Go.

La favola dei Dirty Projectors L’artista Daren Rabinovitch – del team Encyclopedia...
Read More