Cristiano Casucci: «Il jeans è come la Coca Cola». Intervista a Tela Genova

Tela Genova racconta una storia italiana che è espressione di un’antica arte conosciuta in tutto il mondo

Tela Genova è un brand nato nel 1982; nel 2013 viene rilanciato dal gruppo Casucci, leader italiano per quanto riguarda il denim con 40 anni d’esperienza con l’omonimo brand Casucci. Ciascun jeans Tela Genova racconta una storia italiana che è espressione di un’antica arte conosciuta in tutto il mondo, come ci ha detto Cristiano Casucci: «Il jeans è come la Coca Cola, piace a ricchi e poveri e chiunque ne possiede almeno un paio». Lo abbiamo intervistato.

Tela Genova racconta una storia italiana che è espressione di un’antica arte conosciuta in tutto il mondo

Ci racconti brevemente la storia di Tela Genova?

Tela Genova non è altro che il nome del tessuto come veniva chiamato nella Genova mercantile, una tela grezza e robusta composta da vari rimasugli di tessuti, abbiamo speso un anno a studiarne la storia prima di rilanciarci sul mercato, il denim risale al rinascimento, siamo stati a far ricerca in molti luoghi tra cui il Museo Diocesano di Genova o al Museo del Risorgimento a Roma, ma ciò che ci tenevamo a sottolineare è che il denim sia un tessuto nato in Italia. Abbiamo voluto riportare alla ribalta un nome rivendicando l’italianità di un prodotto ormai diventato internazionale e che non sembrava più nostro grazie alla concorrenza di Giapponesi e Americani.

La ricerca è uno dei vostri punti di forza, utilizzate macchine particolari per la lavorazione del denim?

Il nostro denim è autentico e totalmente fedele alla tradizione di questo tessuto. I nostri fornitori ancora si divertono a cercare vecchi telai con cui provano a riprodurre vecchie saie e filati che nel mercato commerciale moderno non si usano più. Produciamo tessuti in Tela Genova di ogni specie e tipologia con contenuti reali, modellistiche rigorose senza vestibilità slim, una scelta che va controtendenza al mercato, con un risultato autentico e anche originale. Non abbiamo seguito logiche di mercato ne ascoltato i nostri venditori o direttori commerciali, abbiamo fatto quel che ci piaceva esponendoci a rischi con collezioni rigorose ma indossabili che col tempo ci stano dando soddisfazioni.

Traguardare è il tema di questo numero di Urban, a cosa mira il futuro di Tela Genova?

Il percorso sarà lungo ma il nostro desiderio è quello di mantenere questa autenticità per cui nei nostri prodotti si veda ogni cosa detta, fatta o mostrata, potendo metterci la faccia senza la paura di essere smentiti. Vorremmo far diventare questo brand un icona anche nel mondo commerciale, non vogliamo che sia un prodotto eletto o per appassionati, ma per tutti.

Tela Genova racconta una storia italiana che è espressione di un’antica arte conosciuta in tutto il mondo

Tela Genova racconta una storia italiana che è espressione di un’antica arte conosciuta in tutto il mondo

Written By
More from Marco Cresci

Le Good Vibes di Mahmood

Partecipò alla sesta edizione di X Factor e non abbiamo problemi nel...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =