GionnyScandal, il king della trap/emo è tornato con Black Mood

“Black Mood” è il nuovo album d’inediti di GionnyScandal, uno dei maggiori esponenti della nuova generazione trap.

Il disco, in uscita per Virgin Records (Universal Music Italy) e contenente ben 16 tracce, segna un cambiamento sostanziale nella produzione del giovane rapper che porta la nuova wave dell’Emo Trap per la prima volta in Italia.

“Black Mood” è l’album più completo, personale e forte che abbia mai realizzato – racconta GIONNYSCANDAL:

– Ho iniziato a lavorare a questo disco oltre un anno e mezzo fa insieme al mio producer Sam Lover mettendo tutto me stesso, sia nei testi che nelle produzioni, senza censure e false ipocrisie di sorta.

“Nell’album si sentono molto le mie influenze pop punk ed Emo così come il mio passato in una band.”

Sentivo la necessità di riprendere in mano la chitarra per suonare un disco che rappresentasse veramente il mio modo di essere e di fare Emo trap, genere che ho portato con delle sonorità uniche per la prima volta in Italia, e sono molto felice di avere suonato tutte le chitarre che sentite nel disco.-

Dal punto di vista dei testi, è messo a nudo senza filtri. Black Mood è un lavoro terapeutico e l’artista non nascosto nulla,  parlando  anche di argomenti difficili e tabù come la depressione, un mal sottile con il quale lui stesso convive da un po’ di anni.

L’appeal internazionale di “Black Mood” è da ricercare nelle collaborazioni d’oltreoceano. Il disco si impreziosisce infatti del feat di uno dei maggiori King dell’Emo Trap in America ovvero Global Dan nel brano “Goodbye” a cui si aggiungono le collaborazioni con Cyrus Yung e con Cal Amies.

A partire da Venerdì 6 Settembre il giovane rapper sarà impegnato nel “Black Mood instore tour” che lo vedrà protagonista in tutta Italia per l’atteso incontro con i fan.

Seguitelo su i suoi profili social.

Written By
More from Redazione

Per un weekend metafisico tra enogastronomia e C.Ar.D: arte e design sui colli piacentini

Fino al 2 ottobre è possibile perdersi tra gli incontaminati colli piacentini...
Read More