Osservatorio Prada, nasce un nuovo museo sul tetto della Galleria

Immagine della mostra “Give Me Yesterday” Fondazione Prada Osservatorio
A sinistra: Melanie Bonajo, Thank You for Hurting Me I Really Needed It, 2008-2016

Numerose fotografie, dagli anni Duemila ad oggi, vengono esposte tra i due piani dell’Osservatorio di Galleria Vittorio Emanuele II, location storica di Milano che inaugura lo spazio con la mostra collettiva Give Me Yesterday.

Quale posto migliore se non questo, per far rivivere sedici anni di storia fotografica che hanno completamente rivoluzionato il modo di fare fotografia?

Immagine della mostra “Give Me Yesterday” Fondazione Prada Osservatorio
Ryan McGinley Dakota (Hair), 2004

Quattordici artisti italiani e internazionali messi in relazione al fine di testimoniare il percorso visivo avvenuto in questo lasso di tempo, e di mostrare al loro pubblico il modo in cui la fotografia è cambiata negli anni, fino a oggi, in cui il digitale ha subito sempre maggiori cambiamenti, rivoluzionando completamente senso e valore dello scatto unico e inimitabile che esisteva con la pellicola.

Give Me Yesterday è una mostra che vuole essere una sorta di diario personale degli artisti.

Immagine della mostra “Give Me Yesterday” Fondazione Prada Osservatorio
Da sinistra a destra:
Maurice van Es, Ryan McGinley, Wen Ling e Leigh Ledare

Tutti gli scatti mostrano aspetti differenti della vita quotidiana, come genitori e parenti in determinate situazioni, oppure paesaggi o autoritratti, al fine di conservare un documentario di loro stessi durante specifici momenti di vita. Quattordici visioni e quattordici stili di espressione differenti della fotografia contemporanea, come le tendenze in questi anni. Un contesto sociale ormai evoluto in cui essa diventa il miglior modo di creare comunicazione non solo tra i più giovani.

Immagine della mostra “Give Me Yesterday” Fondazione Prada Osservatorio
Da sinistra a destra: Ryan McGinley Jake (Floor), 2004, Tim Falling,2003, Dakota (Hair),2004.

Una realtà nuova in cui la stessa immagine è comunicazione più dell’atto di scrivere. La mostra esprime una realtà che ci appartiene e tenta di spiegarla seguendo il flusso creativo che ha avuto nella comunicazione stessa, ma soprattutto nella società. Vuole mettere lo spettatore in relazione con il presente e fargli capire che tipo di ricezione la fotografia abbia oggi a livello culturale. Allo stesso tempo vuole spiegare in cosa consiste oggi l’essere fotografo. Un’analisi curata che segue il processo di naturalezza e di spontaneità che va di pari passo con l’evoluzione dei media, forte del fatto che nulla ormai resta inciso, tutto si può cancellare con un click e rifare immediatamente.

Forse oggi siamo tutti un po’ fotografi?

Tra gli artisti in mostra: Melanie Bonajo, Kenta Cobayashi, Tomé Duarte, Irene Fenara, Lebohang Kganye, Vendula Knopová, Leigh Ledare, Wen Ling, Ryan McGinley, Izumi Miyazaki, Joanna Piotrowska, Greg Reynolds, Antonio Rovaldi, Maurice Van Es.

Mostra / GIVE ME YESTERDAY / Fondazione Prada, Osservatorio / dal 21 dicembre 2016 al 12 marzo 2017

info: Fondazione Prada

Written By
More from Francesca Ortu

Mia Kang, da lottatrice a modella per Iris e Lilly

Il nuovissimo brand di lingerie di Amazon Moda, Iris e Lilly, presenta...
Read More