The Altar è il nuovo album della cantautrice californiana Banks

la cantautrice californiana Banks
La cantautrice californiana Banks

Banks – The Altar (Harvest Records)

L'artwork di The Altar, il nuovo album della californiana Banks
L’artwork di The Altar, il nuovo album della californiana Banks

Ha iniziato a far musica principalmente a scopo terapeutico: i suoi stavano divorziando e a quindici anni si sentiva più a suo agio a sublimare le proprie emozioni scrivendo e producendo le sue canzoni in cameretta, aiutandosi con una tastiera elettronica.
Quando al college la sua amica Lily Collins (figlia di Phil, yes indeed) ha mandato alcuni suoi pezzi al Dj Jung Skeeter, per Banks è iniziata un’ ascesa pressoché inarrestabile.
A distanza di diversi anni però, e con alle spalle tre lavori (due Ep e un disco, Goddess) dal successo istantaneo, due tour come supporter a The Weeknd e apparizioni ai più importanti festival mondiali, l’approccio dell’artista californiana non sembra affatto scalfito. Se vi serve un riferimento, pensate alla cugina grande e americana di Dua Lipa.
The Altar, suo secondo album in studio, suona più maturo nella ricerca del suono, ma riesce a mantenere un’attitudine R&B raffinata e insieme di facile attrattiva: un prodotto alt-pop all’ennesima potenza.

Complice forse la sua ormai nota, totale riluttanza a rilasciare vere e proprie interviste e all’utilizzo dei social networks, volta a concentrare esclusivamente sulla musica le proprie energie e le attenzioni di pubblico e critica, uno dei punti forti della formula proposta da Banks è costituito da una scrittura intima e marcatamente autobiografici, in perenne ed apparente contrasto su pezzi uno più pronto dell’altro a diventare future hits: i singoli Fuck With Myself e Gemini Feed sono forse gli esempi più lampanti, ma il resto del materiale contenuto in The Altar non è certo da meno.

More from Ettore Dell'Orto

Il rap crossgender di Mykki Blanco

Il debutto discografico di Mykki Blanco, star del web, trasuda rabbia e...
Read More