DAVID BOWIE IS… al MAMbo di Bologna. Noi ci siamo stati

david bowie is... la mostra di david bowie al mombo di bologna

La mostra su David Bowie è in Italia, al Mambo di Bologna, avete tempo fino al 13 novembre per visitarla

david bowie is... la mostra di david bowie al mombo di bologna

Dopo aver fatto tappa nei migliori musei del mondo è finalmente arrivata anche in Italia David Bowie Is, una delle mostre di maggior successo degli ultimi anni realizzata dal Victoria and Albert Museum di Londra.

Il titolo David Bowie Is, al presente, sottolinea come la mostra non sia stata pensata come una retrospettiva, quanto piuttosto come viaggio alla scoperta della vita e della mente di un artista la cui in uenza, gioia, energia e potenziale non smetteranno mai di vivere.La mostra è una serie di oltre 300 pezzi di memorabilia selezionati dai curatori del V&A, Victoria Broackes e Geoffrey Marsh, in collaborazione con il David Bowie Archive (per fortuna era un ‘accumulatore’, dell’archivio fanno parte oltre 75.000 oggetti raccolti nei 50 anni di carriera), ed include strumenti musicali, quaderni originali con i testi delle canzoni, i più celebri costumi di scena, le fotografie, i disegni e molto molto altro – esplora anche le collaborazioni di Bowie con altri artisti provenienti dalla musica, dalla moda, dalla cultura contemporanea.

Nonostante il percorso si sviluppi in 3 fasi distinte (dai primi anni fino a Space Oddity; il processo creativo e la svolta del 1972 con Ziggy Stardust; il mondo dei concerti live di Bowie), si ha la sensazione di essere all’interno della mente caotica ed in continuo cambiamento dell’artista: il visitatore si trova catapultato in uno spazio scuro, ricoperto di memorabilia, video, musica, pezzi iconici.

Il risultato è assolutamente immersivo, e permette ad ogni persona di inventare una sua narrativa della mostra, a seconda della propria unica interpretazione di chi sia Bowie.

david bowie is... la mostra di david bowie al mombo di bologna

Da segnalare anche il sistema audio Sennheiser che permette di non preoccuparsi di dover premere alcun pulsante mentre si visita la mostra: l’audio nelle cuffie infatti cambia in automatico man mano che ci si muove nello spazio espositivo, dando una colonna sonora (musicale ma anche parlata) alla visita. Arrivati all’ultima stanza viene voglia di non uscire e anzi ritornare indietro a guardare ancora un momento il video della prima esibizione live di Space Oddity, di studiare le correzioni sul testo scritto a mano di Starman, le cuciture sul cappotto con la Union Jack disegnato da Bowie insieme ad Alexander McQueen per la cover dell’album Earthling (1997), di fermarsi sulle sedute del gran finale e perdersi negli schermi su cui sono proiettate le migliori esibizioni live.

Questa tappa bolognese è arricchita anche da una sezione extra al piano interrato del museo, titolata EXPERIENCE BOWIE!, che permette ai visitatori di avere uno spazio allestito a tema, per una sorta di rielaborazione degli stimoli ricevuti attraverso una partecipazione attiva e divertente: è stata allestita una mini scenografia con set fotografico e vestiti ed accessori a disposizione che permette al pubblico di trasformarsi in una delle molteplici sfaccettature dell’icona appena conosciuta.

Il consiglio è quello di non perdersela, perché questa è una mostra che più che raccontare la realtà e la storia, racconta la grande potenziale diversità che sta in ognuno di noi.

Per ispirazione, ed informazioni: www.davidbowieis.it

MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna, via Don Minzoni 14, Bologna – Tel. +39 051 6496611

More from Giorgia Dell'Orto

Isola Design District: il verde sotto al Bosco

Sapete che Isola quest’anno è un nuovo design district del Fuori Salone?...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + 20 =