#TalkingToTheUniverse: il codice morse non è mai stato così moderno.

L’arte, la moda, la musica, il cinema parlano da sempre attraverso linguaggi comprensibili e non. L’alfabeto morse è uno di questi, e in un momento delicato come quello che stiamo vivendo non è mai stato così moderno.

Ma cos’è il codice morse?

Il codice Morse è una forma ante litteram di comunicazione digitale. Tuttavia, a differenza dei moderni codici binari che usano solo due stati (comunemente rappresentati con 0 e 1), il Morse ne usa cinque: punto (•), linea (—), intervallo breve (tra punti e linee che formano una stessa lettera), intervallo medio (tra lettere) e intervallo lungo (tra parole).

Così, l’artista francese Sophie Usunier, ci chiede di giocare con la luce, attraverso il Codice Morse, instillando idee e suggerendo dei cambi di prospettiva. Insieme all’agenzia creativa C41, l’artista ha realizzato il video #TalkingToTheUniverse, che parte così: “Se potessi parlare all’universo, cosa gli diresti?”.

Utilizzando le lampade e i dispositivi di illuminazione Flos, Sophie ci invita a tradurre le nostre parole in impulsi luminosi, a trasformare le case che abitiamo in display aperti alla strada.

#TalkingToTheUniverse è stato pensato come un gioco in famiglia, da diffondere ai vicini o ai balconi di fronte. Un momento di socializzazione per dialogare in un modo nuovo, sicurissimo e facile. Serve solo una lampada e l’alfabeto internazionale del codice Morse.

Allo stesso tempo è Prada a suggerire, attraverso l’Adv per la ss2020 di Linea Rossa a leggere tra le righe e a conoscere meglio il Codice Morse.

La campagna pubblicitaria Prada Linea Rossa Primavera/Estate 2020 fa propria una nuova linea di comunicazione, un altro connettore simbolico. Un linguaggio enigmatico questa volta, esclusivo eppure universale.

Il brand dialoga con il suo pubblico consapevolmente ma in modo celato, con messaggi segreti codificati visivamente in ogni immagine.

Come letto prima, il Codice Morse trasmette comunicazioni cifrate attraverso un sistema di punti e linee, e si usa per contenuti strettamente riservati. Oggi, questo codice ipertecnico si traduce in un alfabeto del tutto inedito per il quotidiano, definito da una sequenza velocizzata.

L’ispirazione proviene dalla vita vera: i nuovi caratteri si usano per creare messaggi reali, per parlare una nuova lingua all’interno della Red Line Community.

Semplice ma complesso, al contempo nascosto e ben visibile, il codice morse funge da richiamo visivo immediato al segno grafico che definisce il marchio, ma con un significato più profondo.

Se tradotte, le conversazioni in codice morse  possono essere rivelatrici o contraddittorie, tecniche o fattuali, e ogni messaggio può essere decifrato dal pubblico.

Che sia tramite una lampada, o un indumento, attraverso questo codice gli strumenti tecnici definiscono un alfabeto, un vocabolario, un dialogo tra il marchio e il suo pubblico: rivolto a tutti, compreso appieno solo da chi lo conosce.

Perchè se c’è una cosa che abbiamo imparato da questa Pandemia è che anche l’isolamento può diventare condivisione. Ciò che stiamo vivendo può offrire occasioni per condividere messaggi di solidarietà e coesione. Segnali di creatività, cultura e vicinanza sociale, il tutto usando uno standard di comunicazione globale che nei secoli ha superato ogni barriera e ogni lontananza.

Tags from the story
, , , ,
More from Giuseppe Di Rosalia

Fashion Film Festival Milano dal 7 al 10 Novembre

Alla manifestazione verranno presentati in anteprima i documentari 'Peter Lindbergh: Women’s Stories'...
Read More