Come è stato il nostro party al Pitti? È stato IL Party!

E alla fine la festa di Urban e dei Tropical Animals, martedì scorso, si è rivelata IL party del Pitti.

Un delirio dal minuto uno. Con dj Mr.Ties in body, Club 21 imballato, e la gente presa benissimo. È stato un caos. Viva il caos!

È stato un delirio dal minuto uno. Le porte del Club 21 si sono aperte poco prima di mezzanotte ma già all’una c’era il panico. Troppa troppa troppa TROPPA gente. Lo avevamo capito dal pomeriggio: richieste di accrediti infinite, molti dentro la Fortezza ci fermavano per dirci che non vedevano l’ora di entrare alla nostra festa. Insomma, ci aspettavamo una situazione difficilmente gestibile e così è stato. Ma a noi ci piacciono i casini, e quando caos è che caos sia.

 

E alla fine la festa di Urban e dei Tropical Animals, martedì scorso, si è rivelata IL party del Pitti.

La guest, Mr. Ties dall’Homopatik di Berlino, ha suonato dall’una alle cinque. Lo avevamo conosciuto poco prima a cena. Una pazza. Francesco ((leggi la sua intervista qui) ha subito accolto lo staff di Urban dicendo: chiamatemi Franca. Rossetto sulle labbra, risata improvvisa, smalto, trucco, a tavola sembrava schizzato. Gesticolava, urlicchiava, cambiava discorso continuamente. Poi, dietro la consolle, un altro: centrato, nel suo mondo, le canzoni si fondevano l’una nell’altra in modo imprevedibile e intermezzate da un folle techno karaoke live. E ha fatto ballare come pochi coi suoi ritmi super coinvolgenti. Over the top.

 

Ed è stata una soddisfazione il giorno dopo sentire e leggere i commenti. Tipo:

Non mi divertivo così da tempo

Locale imballato ma quanta bella gente

Dovevo tornare a casa perché il giorno dopo sveglia prestissimo ma non riuscivo a smettere di ballare

Oramai siete il party più figo del Pitti

E così via.

Presto arriverà il video intanto godetevi le foto

Non resta da dire di più. Se non grazie. A Ricardo Garcia Baez e ai Tropical Animals. Ai proprietari del Club 21. A tutti i partner, Beyond, Erreà Republic, Hamaki-Ho, If Bags, Wrangler, S. Bernardo, 10×10 An Italian Theory. A chi è venuto, a chi è restato fuori, a chi ha bevuto (quasi tutti), a chi è rimasto sobrio (quasi nessuno). Siete stati fantastici. Ci viene quasi voglia di annunciarvi una novità ma aspettiamo va’ che è meglio.

È stato un delirio. Viva il delirio!

Written By
More from Redazione

Eccovi l’intervista a Vanessa Jay Mulder, la venere della musica black

Basta osservarla per capire la sua musica, basta osservala per capire le...
Read More