Al confine tra sacro e profano: a Berlino l’elettronica sperimentale si suona in chiesa

a Berlino l'elettronica sperimentale si suona in chiesa

Se fossimo in una qualsiasi città italiana, la scelta di Manuela Benetton di organizzare un party in una chiesa sarebbe una scelta molto particolare, controversa, delicata se non a tratti pericolosa. Ma – ringraziando il cielo – ci troviamo a Berlino una delle città più libere se non libertarie (sebbene forse ancora per poco…) d’Europa e, a ben guardare il panorama socio-politico globale, verrebbe da dire anche del mondo.

Manuela, curatrice e producer di numerosi eventi e rassegne musicali a cavallo tra Berlino e l’Italia, ha messo in piedi una serie di eventi in svariate chiese della città (attività che da queste parti affonda le sue radici negli anni ’80, ai tempi degli Einstürzende Neubauten) volti a esplorare il potere della musica elettronica sperimentale creando una connessione piú intima tra artisti e fruitori, in una serie di concerti senza titolo per mettere in risalto l’artista come fulcro assoluto dell’evento.

Dopo aver portato uno dei rari live di Marginal Consort (in collaborazione con PAN Records) alla St. Elisabeth-Kirche nel giugno del 2016 e quello dell’americano Terry Riley accompagnato dal figlio Gyan alla Zionskirche in settembre (in collaborazione con la Morphine Records di Rabih Beaini), il  primo appuntamento del 2017 si è tenuto alla Sophienkirche il 28 aprile, con  Nurse With Wound, composti da Steven Stapleton, Colin Potter, Andrew Liles e con James Hill come special guest, che hanno portato sul pulpito la loro personalissima visione di musica drone e ambient e il loro immaginario surrealista e iperrealista sullo schermo che lo contornava.

Immagini forti, in completo stridore col tipo di sacralità a cui noi cattolici siamo abituati in una chiesa, ma che a quanto pare non disturbrano la religiosità protestante.

Immagini che sono sicuramente uno dei punti chiave dello spettacolo, già presentato a Parigi a marzo in un altro contesto sacro, o comunque quello che resta più impresso.

Per il prossimo appuntamento si torna alla St. Elisabeth-Kirche il 31 di maggio con il maestro della noise Merzbow che unisce le forze con il pioniere dell’improvvisazione Keiji Haino e il batterista Balázas Pándi per il loro primissimo concerto in Germania, in un evento ralizzato in collaborazione con la realtà milanese di Macao come preview del festival dall’evocativo nome di Saturnalia che si terrà il 16 e 17 giugno nela sede di viale Molise.A aprire la serata berlinese inoltre una speciale collaborazione tra Heith (Haunter Records) e Jesse Osborne-Lanthier (Raster Noton).

A seguire la gallery foto dell’evento con Nurse With Wound del 28 aprile presso la Sophienkirche, in collaborazione con Thirty Three Thirty Three, Spex, The Wire e Groove:

 

More from Roberta Bettanin

Dal 2 novembre a Torino al via la 16ª edizione di Club To Club

Novembre è scandito ormai da più di tre lustri da un evento...
Read More