Come cose di successo. I videoclip della settimana.

Taylor Swift è invisibile

Il felice sodalizio tra Taylor Swift e il regista Joseph Khan giunge al suo episodio più pulito, lineare e spontaneo. Lasciati alle spalle i precedenti toni vendicativi del bellissimo “Look What You Made Me Do”, nonché gli attacchi ai media di “…Ready For It?”, in “Delicate” l’artista si spoglia delle vesti da celebrità e diventa invisibile agli occhi degli altri, abbracciando l’ironia già vista in altri videoclip per una liberatoria e contagiosa danza sulla fama e sul successo dal genuino sapore anni novanta.

Prendi i soldi e scappa

“Money + Love” è l’ultimo videoclip degli Arcade Fire diretto da David Wilson in un lungo film dove la band di Montréal passa dai reflektori alla bancarotta, al servizio della corporazione di fantasia ideata per promuovere il loro disco già vista nell’intera videografia – e che raggiunge il suo apice nei deserti della gratificazione istantanea di “Everything Now” diretto dai Sacred Egg. Costretti a suonare in un casinò, ma con un piano per scappare con i soldi sulle note di “Put Your Money on Me” fino all’epilogo drammatico di ascesa e declino del successo, nella ballata dell’amor perduto dai toni cristici di “We Don’t Deserve Love”.

Le ali dell’amore

L’ultimo degli Imagine Dragons è una profonda canzone d’amore e d’impegno all’amore che affidato alla regia di Mark Pellington diventa un film di oltre 11 minuti che intreccia un drammatico racconto ispirato ai film di prigioni americane in un cuore dal montaggio serrato di respiro alla Malick. Protagonisti il leader Dan Reynolds e la moglie nella vita Aja Volkman, al centro il singolo “Next To Me” e un sipario scritto dal chitarrista del gruppo Wayne Sermon.

La primavera dei Coma_Cose

I Coma_Cose sono una delle cose più fresche del panorama italiano, grazie al loro immaginario debitore dei grandi interpreti della musica italiana di un tempo con un pizzico di attitudine e stile urban che oggi si fa completamente video. Tra le architetture sociali milanesi e i suoi negozi di dischi sui navigli, tra il playback da varietà e una piccola nota floreale di surreale, in “Post Concerto” c’è anche un omaggio a David Bowie e Giorgio Moroder, per il loro lavoro più pop anche in un videoclip, scritto e diretto dallo stesso Fausto Lama con il supporto di Crooner Films.

More from Francesco Mascolo

Legame non legame. I videoclip della settimana

L’aromanticismo Il sodalizio artistico tra Moses Sumney e Allie Avital sta portando...
Read More