La Pioneer DJ con le nuove Cuffie HDJ-700K e il Giradischi PLX-500

Pioneer

Qualche giorno fa abbiamo stilato una classifica dei migliori artisti/collezionisti e amanti del vinile di tutto il mondo.

Un accessorio che non può assolutamente mancare a un amante della musica sono le cuffie e Pioneer DJ che con il suo know-how lo sa benissimo, ha introdotto sul mercato le nuove HDJ-700K.

 

I prodotti della gamma Pioneer DJ si sono distinti da sempre sul mercato per la loro versatilità. Tutta la serie HDJ-700 è adattissima per l’ascolto musicale di qualsiasi tipo, partendo dal genere classico passando per il rock o l’hip-hop, fino al Metal.

La versione 700k è la cuffia perfetta per la qualità di adattamento a tutti i contesti di lavoro, i suoi snodi in alluminio con una rifinitura circolare permettono la rotazione del padiglione in un design molto robusto. Questo meccanismo allunga la vita della propria cuffia di molti step.

I driver da 40 mm sono datati di magneti che danno una potente fascia di frequenze basse mantenendo un isolamento acustico notevole. Il diaframma invece è stato progettato per mantenere le frequenze medie chiare e limpide per un suono vivo. La vestizione è di tipo cuffia chiusa, cioè l’orecchio viene inglobato dalla membrana a differenza di quella stretta che alla lunga non è confortevole, infatti, questa versione essendo progettata per i DJ, negli show di lunga durata non è motivo di stress per l’artista.

All’interno della scatola per costo totale di 139 euro ci sono due cavi: uno arrotolato di tre metri ed uno dritto di un metro.

Negli ultimi anni le cuffie fanno parte del nostro quotidiano, le utilizziamo nel tragitto per andare a lavoro o in metro o addirittura in bici.

Quest’accessorio ormai deve essere coordinato con il nostro modo di essere ma anche con il nostro abbigliamento quindi l’occhio vuole la sua parte e il design Pioneer DJ da sempre riesce a legare la professionalità con la qualità e la moda.

Le Headphones non sono l’unica novità Pioneer DJ, sul mercato arriva anche il giradischi Pioneer PLX 500. Un piatto di alta qualità che riproduce un suono analogico caldo e chiaro. La coppia è ideale per lo scratching visto che dispone anche di tutto il necessario, dalla puntina al panno antiscivolo fino all’uscita usb per effettuare registrazioni di alta qualità grazie al software gratuito rekordbox.

I modelli PLX-500-K e PLX-500-W saranno disponibili da settembre, entrambi al prezzo di 349 euro. Il giradischi è a trazione diretta e può essere inoltre collegato al Plus Pack di rekordbox dvs per riprodurre e utilizzare i file digitali usando un mixer compatibile DJM e il vinile di controllo RB-VS1-K.

Pioneer

La “chicca” di questo prodotto è la copertura antipolvere con supporto per la custodia dei dischi in modo da godere anche della cover di ogni album che si sta ascoltando.

Entrambi i prodotti non posso mancare nel set di un appassionato sopratutto il giradischi perché come disse John Peel, storico conduttore radiofonico, Vinyl Is Better Than Digital or CDs.

“Somebody was trying to tell me that CDs
are better than vinyl because
they don’t have any surface noise.
I said, ‘Listen, mate, *life* has surface noise.”
– John Peel.

Tags from the story
, ,
Written By
More from Stefano Nappa

Playlist, Bad Vibes. La nuova selezione di Birø.

Se mai vi foste persi la sua prima playlist basta che clicchiate...
Read More