In Piazza San Babila il primo Ray-Ban pop-up store

In perfetto stile con il marchio e la linea di prodotti Ray-Ban, il primo temporary store italiano rispecchia perfettamente lo stile del brand per un percorso che inizierà dall’esterno, dove ampie vetrine arricchite da contenuti video condurranno il consumatore nel mondo delle storiche icone e dell’edizione limitata Aviator 1937.

Una scelta pensata quindi quella di volersi posizionare nel cuore pulsante della città di Milano, considerato crocevia di un pubblico internazionale.

In occasione degli 80 anni del Ray-Ban Aviator, l’icona per eccellenza del brand di occhiali da sole, merito della quale lo stesso marchio vuole dimostrare come la sua storia sia una continua reinvenzione e reinterpretazione dei suoi modelli iconici, volge uno sguardo al futuro senza mai dimenticare il passato, mantenendosi così sempre all’avanguardia nella tecnica e nello stile.

Processi che segnano anche il suo passo cruciale nel processo di rafforzamento del ruolo di Ray-Ban come brand, in grado di superare i limiti di categoria e diventare un’icona capace di creare non solo occhiali, ma di definire uno stile di vita e reinterpretare la quotidianità.

Così Milano, funge da location perfetta, sempre in balia tra tradizione e innovazione che negli anni l’hanno caratterizzata facendola diventare la città metropolitana d’Italia per eccellenza, nonché uno dei maggiori vertici per la moda.

E Ray-Ban si sa, è uno dei brand di occhiali tra i più modaioli a livello mondiale.

Written By
More from Francesca Ortu

Storia e contemporaneità per la mostra di Ferré e Comte a Parma

Due grandi nomi. Il primo, lo stilista Gianfranco Ferré, che ha fatto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 15 =