The Secret Pot: la canapa ci salverà.

The Secret Pot, nuovo brand italiano di prodotti naturali al CBD e cosmetica bio a base di canapa, debutta nel mondo del retail. Leggi l'intervista per saperne di più sul mondo della canapa light.

The Secret Pot, è arrivato a Milano con un pop-up store in Corso  Garibaldi e vanta qualità prodotti premium a base di canapa 100% Made in Italy.

Un nuovo marchio quello di The Secret Pot che debutta sul mercato italiano con i suoi prodotti di cannabis light e prodotti al CBD

Li abbiamo intervistati e ovviamente abbiamo provato i loro prodotti. Non possiamo più farne a meno.

1.    A febbraio avete aperto il vostro primo temporary shop a Milano, quando arriverà il negozio fisso?

Abbiamo aperto il primo pop up store a Milano in primis come veicolo pubblicitario ma anche come volano per diffondere la cultura del CBD in città. Stiamo testando i mercati per valutare aperture di nuovi flagship nelle principali capitali europee, questo ci consentirà di sviluppare il progetto retail e l’espansione del brand.

Presumibilmente entro la fine del 2019 avremo un quadro più chiaro, nel frattempo stiamo rinforzando gli investimenti sull’e-commerce, attraverso un restyling che sarà lanciato nei prossimi giorni, che ci consentirà di avere un canale molto più strutturato.

2.    Qual è la vostra filosofia?

Il nostro obiettivo è trasmettere la cultura della canapa e suoi benefici. Le società di oggi e i contesti in cui viviamo sono sempre più urbani e digitali. Per contrasto, sentiamo il crescente bisogno di recuperare connessioni ancestrali con gli elementi naturali. Per questo crediamo che tramite l’impiego della canapa si possa muovere il primo passo verso un mondo più green e più sostenibile, infatti puntiamo su un’agricoltura biologica utilizzando tecniche di coltivazione e di produzione che rispettano i cicli di vita naturali.

3.    Da dove arrivano le vostre infiorescenze?

Tutte le nostre infiorescenze sono lavorate artigianalmente e provengono da agricolture italiane indoor e 100% biologiche.

Usiamo solo metodi organici, privi di pesticidi e agenti chimici. Ogni singola pianta viene attentamente controllata, dall’apertura del seme all’essiccazione, fino alla pulizia, eseguita rigorosamente a mano. L’elevata concentrazione di CBD permette di beneficiare degli effetti rilassanti della pianta e alleviare i disturbi legati all’ansia e all’insonnia.

4.    Potete spiegarci la differenza tra canapa light e marijuana?

In realtà, stiamo parlando della stessa pianta, ma hanno due nomi distinti semplicemente per convenzione. Con la parola canapa si intende la varietà che si produceva in grande quantità in Piemonte, Emilia Romagna e Sud Italia e che serviva per produrre alimenti come semi, oli, farine, bio carburante, carta, tessuti, cordame, prodotti cosmetici, materiali (spesso innovativi ed efficienti) per la bio edilizia. La canapa è quasi priva del THC o meglio ne contiene solo una minima concentrazione. Con il termine marijuana si intende invece la canapa indiana che è ricca di THC e quindi ha elevati effetti psicotropi. Quindi è importante sapere che la distinzione tra canapa, cannabis e marijuana sono del tutto arbitrarie.

5.    Il vostro prodotto si fuma e basta?

Assolutamente no, anzi il CBD ha tantissimi benefici e per questo abbiamo sviluppato quattro macro categorie di prodotti (Infiorescenze, Benessere, Cosmetica e Vaporizzatori) per offrire una linea completa e coprire tutti gli impieghi che questa pianta può offrire alla pelle, ai capelli e in generale al nostro organismo grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Ad esempio i nostri prodotti per la cura dei capelli, shampoo e balsamo, sono a base di olio di semi di canapa e miele biologico, due elementi che combinati sono in grado di ricostruire naturalmente il normale equilibrio del capello, per questo sono particolarmente indicati per il periodo estivo. Mentre per chi ha problemi di insonnia o di ansia possiamo consigliare l’olio di CBD (tra i nostri prodotti più apprezzati) oppure il vaporizzatore: un dispositivo ultratecnologico che rilascia il principio attivo senza combustione.

6.    Cosa pensate di quello che si dice in giro sulla canapa light?

Purtroppo, siamo molto amareggiati dell’idea negativa che l’opinione pubblica ha nei confronti del nostro settore a causa della cattiva informazione che da anni demonizza la canapa. Ancor di più quando ci confrontiamo con i mercati esteri dove invece hanno saputo sfruttare tutti le opportunità legate a questa pianta. Fiduciosi che prima o poi nel nostro Belpaese venga riconosciuto come un prodotto dai molteplici benefici, quindi regolamentato e di conseguenza anche approvato dall’opinione pubblica.

More from Giuseppe Di Rosalia

IED vuole FA/RE la rivoluzione

IED - Istituto Europeo del Design fa la rivoluzione con FA/RE durante...
Read More