Tierra y libertad – Come il colore della Terra – #DontCallMeNerd

Come il colore della terra, la recensione
Come il colore della terra, la recensione

La recensione di “Come il colore della Terra” di Marco Gastoni e Nicola Gobbi, edito da Eris Edizioni.

Uomo, animale, terra. È tutto collegato e la terra sa riconoscere chi porta rispetto, chi ama e chi nutre in lei una forte passione. E non significa rimanere attaccati a usanze antiche dalla difficile comprensione e nemmeno ricordare le tradizioni solo per rivivere momenti appartenuti ai nostri avi. No. Non è questo il messaggio di Come il colore della terra, edito da Eris Edizioni. Il lavoro di Marco Gastoni e Nicola Gobbi ci mostra cosa significa mantenere e soprattutto difendere la propria identità, a qualsiasi costo.

«Siamo qui, l’orgoglio di essere il colore della terra. Fratello, sorella, indigeno e non indigeno: siamo uno specchio». Un grido di battaglia per cambiare o anzi per non cambiare mai, rimanendo sempre noi, sempre noi a difendere chi siamo perché è questa la cosa più importante, difendere la nostra identità.

Come il colore della terra
Come il colore della terra

 

L’innovazione e la semplicità di omologazione che ci mette sotto il naso la società ci fa dimenticare le nostre origini, mai dare per scontato da dove veniamo davvero. È questa l’unica cosa per cui vale combattere.

Un racconto delicato, puro e romantico di come nel villaggio di José e Juana, nel Messico del sud, tra capanne, galline e foreste, cresce forte il senso di appartenenza e da qui inizia il movimento di liberazione zapatista.

Una storia nella storia, quella della volpe e del corvo. La rappresentazione animalesca dei due generi dell’umanità: chi ama la terra e la vuole proteggere e chi invece la sfrutta senza alcun ritegno.

Ma poi parliamoci chiaro, cosa vuol dire davvero progresso? Se progresso significa completo annullamento della propria identità, delle proprie origini per una più evoluta omologazione di ogni civiltà allora no. No, grazie ma no. Mi unisco al grido degli zapatisti: tierra y libertad.

Written By
More from Fabio Fagnani

Vai avanti! Intervista alle creatrici di MoveOn

MoveOn non è solo un centro per appassionati ma è soprattutto un’accademia...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + sedici =