Ai Weiwei: luoghi di vita e di arte per i diritti umani

Ai Weiwei: luoghi di vita e di arte in collaborazione per I diritti umani.

Spesso smettiamo di crede che l’impegno di un singolo individuo possa ispirare un’intera comunità e ci dimentichiamo di parlare o, più semplicemente, ricordare personalità straordinarie che hanno usato il loro talento e la loro motivazione per sensibilizzare tantissime altre persone.

Ai Weiwei

E’ forse per questo motivo che Mercato Centrale Firenze e Fondazione Palazzo Strozzi, in collaborazione con Amnesty International Italia, dedicheranno l’intera giornata di sabato 10 Dicembre (giornata mondiale dei diritti umani) a due progetti di particolare importanza e dedizione, realizzati dall’artista Ai Weiwei per l’ONG.

Nominato Ambasciatore della Coscienza nel 2015 proprio da Amnesty International per aver dimostrato uno straordinario carisma nella lotta per I diritti umani, nella vita e nella carriera professionale, Ai Weiwei promuove in questa giornata, con il supporto dell’ONG, anche il progetto artistico “Study of Perspective” su cui l’artista ha lavorato tra il 1995 e il 2014. Si tratta di una serie di immagini fotografiche, di cui fino a gennaio 2017 Mercato Centrale Firenze ospita un’esclusiva selezione fatta dall’artista nell’ambito della grande mostra “ Ai Weiwei. Libero” a lui dedicata da Palazzo Strozzi, con cui Mercato Centrale ha collaborato per questa prima importante retrospettiva nazionale.

Le gigantografie delle foto rientrano nel progetto arte che Mercato Centrale Firenze porta avanti di stagione in stagione.

Il progetto è stato supportato da Mercato Centrale Firenze e Palazzo Strozzi

Infatti, per questa iniziativa, Amnesty International sostiene la causa dei dissidenti Edward Snowden negli USA, Bayram Mammadov e Giyas Ibrahimov in Azerbaijan, Máxima Acuña in Perù, Ilham Tohti in Cina e le vittime di sparizione forzata in Egitto, tra cui Giulio Regeni.

Ai Weiwei

Alla luce, quindi, della speranza nella forte sensibilizzazione sull’argomento dell’impegno civile e dei diritti umani, Mercato Centrale Firenze e Fondazione Palazzo Strozzi, promuovo per tutta la giornata, dalle ore 10 alle 19, una grande raccolta firme negli spazi della Piazza del Mercato, in cui si terrà anche l’esposizione di Ai Weiwei nei locali del primo piano di questa bellissima struttura e, alle ore 11, sulla Terrazza del ristorante Tosca, si terrà una conferenza pubblica, una tavola rotonda, al fine di stimolare una riflessione aperta e solidale, che vede anche gli interventi di Umberto Montano, presidente del MCF, Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, e Arturo Galansino, direttore generale di Fondazione Palazzo Strozzi e curatore della mostra «Ai Weiwei.Libero”, che vedrà, all’interno dei meravigliosi locali di questo simbolo di Firenze, il rapporto tra tradizione e modernità, diritto e sopruso, che solo un artista così controverso e contemporaneo come Weiwei sa trasmettere.

Written By
More from Roberta Arena

X Factor live: analisi a staffetta sul bello della diretta.

Se state pensando, anche lontanamente, di comprare un biglietto per partecipare come...
Read More