Milan Fashion Week, day 4. Sotto il segno dell’eleganza

Antonio Marras

Il quarto giorno di fashion week è all’insegna dell’eleganza e della sera, per abiti lunghi, gonne in tulle e fiori.

Da Ermanno Scervino, che per l’autunno inverno sceglie il pizzo, a Elisabetta Franchi che invece predilige le paillettes e le gonne anni 40 abbinate per di più a outfits per bambini completamente identici.

Stile, quello degli anni 40 che ritroviamo anche da Philosophy di Lorenzo Serafini, con gonne ampie in tulle, dai colori del bianco, beige/nero e rosa cipria, per enfatizzare il carattere bambolina e allo stesso tempo spezzarlo con t-shirt sportive con girocollo e bordi delle maniche arancioni.

Blumarine punta all’eleganza con un romanticismo ma raffinato e pop. Le pellicce possiedono fiori decorati e i colli dei giubbotti sono a stella, in giallo e marrone.

Leit Motiv è decisamente glamour e barocca, con trasparenze, paillettes, guanti con i fiocchi e abiti da fantasie del 600, voluminosi e dai colori accesi del giallo, rosso, arancio e viola.

Antonio Marras si rifà allo stile già espresso in precedenza con la sua mostra e la sua sfilata moda uomo, in cui decide di osare con un mix and match importante, tra maculato, toppe e ricami che creano un effetto old che lo stilista tiene ad evidenziare in riferimento al suo passato in Sardegna.

I fazzoletti in testa sono un rimando a quei tempi, visti oltretutto anche nella passerella di Cividini, molto più basica, in cui i pochi abiti da sera presenti hanno le frange. Da Aquilano Rimondi invece, regnano i metalli, per abiti e capi, dalle gonne ai cappotti, in gold e silver, che brillano. Importanti in questo caso i quadri, i volumi sulle spalle e i colori fuxia/arancio o blu/viola su completi pantalone a vita alta e camicione o maglioni smanicati che danno carica alla collezione.

Infine Missoni punta su fantasie a righe e quadri dai colori autunnali del bronzo, grigio, blu e bordeaux.

Ci attenderà qualcosa di diverso per le ultime giornate moda oppure abbiamo già visto tutto?

Tags from the story
, ,
Written By
More from Francesca Ortu

A-Lab, la moda 2.0 di Alessandro Biasi

Da sempre riconosciute per la grafica applicata alla stampa, le collezioni di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + 6 =