Regali di Natale: 3 fumetti da mettere sotto l’albero #DontCallMeNerd

Regali di Natale: i 3 fumetti da mettere sotto l'albero
Arriva il Natale e anche quest'anno non sai che regali fare, ecco tre fumetti da mettere sotto l'albero ad amici o parenti: il Vecchio il mare, è un classico, Heartbeat è per quelli che hanno voglia di horror anche a Natale mentre La principessa che amava i film horror è un libro per ragazzi dalla morale semplice e diretta.

Anche quest’anno è arrivato il periodo natalizio, siamo tutti concentrati a stupire i nostri amici e parenti con oggetti che talvolta si rivelano inutili. Ecco tre fumetti da regalare a Natale, per tutti i gusti.

A Natale siamo tutti più buoni. Ecco una delle tante fesserie che ci hanno sempre raccontato sin da piccoli. Non è vero, non siamo più buoni ma cerchiamo di esserlo, non tutti, ma già questo è molto importante. Probabilmente qualcuno vi dirà che il Natale è solo un altro modo per estorcervi denaro dalle tasche e dal portafogli ma non credeteci, sarà un grillino accanito, in senso buono eh.

Tornando alle festività, i regali di Natale sono sempre un punto cruciale, spesso non sappiamo cosa fare. Ecco dei consigli utili su tre fumetti per tutti i gusti da regalare ai vostri figli, nipoti o amici ma anche ai vostri genitori.

Regali di Natale: il fumetto per ragazzi

La Principessa che amava i film horror di Alessio De Santa Daniele Mocci Elena Grigoli
La Principessa che amava i film horror di Alessio De Santa Daniele Mocci Elena Grigoli

Più storie un tema ricorrente, l’insoddisfazione. Oggi come oggi è forse una delle peculiarità distintiva delle nuove generazioni. In questo racconto intitolato La Principessa che amava i film horror vengono raccontate otto storie con protagoniste, appunto, delle principesse che, per un motivo o per l’altro, che sia esso importante oppure no, non sono felici, non sono contente, non si sentono realizzate, appunto sono insoddisfatte.

Dalle penne degli autori Daniele Mocci, Alessio De Santa, Elena Grigoli raccontano delle principesse senza tempo in un’epoca non meglio definita anche se visivamente ci appare come quella classica da film della Disney, insomma per capirci sono vestiti in stile Rinascimentale, anno più anno meno, ma hanno un atteggiamento, un carattere e delle pretese davvero nuove, innovative con problemi, dubbi e domande molto attuali.

Un’opera con una morale, con un filo conduttore, con un’ottima caratterizzazione di tutte le principesse delle storie che in poche pagine riescono a prenderti e a portarti fino in fonda alla storia e al libro. Il romanzo grafico di 144 pagine è edito dalla Tunué. La Principessa che amava i film horror è un fumetto da regalare sia ad adulti sia a bambini ma anche alle ragazze che potrebbero godere a vedere delle principesse protagoniste di un fumetto e soprattutto potrebbero riconoscersi in qualche capriccio particolarmente femminile.

Regali di Natale: noir, horror e sangue per le feste natalizie

Un po' di horror con Heartbeat
Un po’ di horror con Heartbeat

Se dico sangue pensi a…Vampiri? No, ma va. Ok, Zombie? Se, un altro fan di The Walking Dead. Mmm…Allora pensi ai carnivori? Non esattamente. Se dico sangue pensi all’uomo. Devi pensare all’uomo. Siamo fatti di carne e sangue e quest’ultimo spesso dà alla testa.

Sto parlando di Heartbeat di Maria Lovet edito da Edizioni BD. Un racconto noir, macabro, horror dell’autrice spagnola che ci apre le porte della vita di Eva, una giovane ragazza sola e isolata. Senza una famiglia che se ne prende davvero cura, vittima di bullismo e sopraffatta dal fascino di un ragazzo, folle, sanguinario e carnefice.

La storia si sviluppa nel liceo di Eva. La ragazza assiste ad una scena che dovrebbe sconvolgerla e invece la attrae ma allo stesso tempo la rende vulnerabile nei confronti di Donatien il compagno di scuola che si è macchiato di qualcosa di grave e orribile. Un sottomissione inconsapevole da parte di Eva che si basa sul sesso, sulla depersonalizzazione e sull’isolamento fisico e mentale.

Heartbeat è il fumetto che stavate cercando se, nonostante le feste natalizie, avete voglia di un racconto horror, un pò splatteroso, senza esagerare, noir, deciso, pungente, cattivo e soprattutto color rosso sangue.

Regali di Natale: un evergreen della letteratura rivisitato a fumetti

Il vecchio e il mare, un classico tra i regali di natale
Il vecchio e il mare, un classico tra i regali di natale

Se amate la letteratura, se amate l’America, se amate la natura non potete non conoscere il romanzo di Ernest Hemingway intitolato Il vecchio e il mare adattato a graphic novel grazie al lavoro di Laprovitera e Lo Lascio, edito da Nicola Pesce Editore.

Una storia che parla di un uomo, anzi di un vecchiaccio, che per lo più parla da solo per non perdere la lucidità, la voglia, la vita e soprattutto per non perdere. Come scrive lo stesso Hemingway «L’uomo non è fatto per la sconfitta.
Un uomo può essere distrutto ma non sconfitto».

L’uomo e la natura, due entità completamente diverse ma incredibilmente perfette se unite insieme, un incrocio di stupore e ricchezza. Il vecchio e la passione per il mare, il mare e il rispetto per quel vecchio che con grande tenacia e rispetto si prodiga per portare a casa la vittoria e quel maledetto Marlyn.

Una storia per tutti, da leggere e da conservare nella vostra libreria di casa. Da consultare ogni volta che pensiate che la giornata è andata male, che il lavoro non sta andando come dovrebbe o quando pensate che non ci sono più molte speranze. Un’opera da conservare per ricordarvi che non siamo fatti per perdere, mai.

Written By
More from Fabio Fagnani

X Factor generation – intervista a Loomy della categoria Under Uomini

Lorenzo Lumia, in arte Loomy, ha 21 anni, viene da Asigliano Vercellese...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 10 =