I Sofi Tukker vogliono ballare sulle persone.

sofi tukker fabrique milano intervista
Abbiamo intervistato i Sofi Tukker poche ore prima della loro tappa milanese al Fabrique.

No i Sofu Tukker non sono impazziti, ma il loro nuovo ep si chiama Dancing On The People e ancora una volta è un mix di suoni e culture che vi farà saltellare sulla pista. Li abbiamo incontrati poco prima del loro concerto al Fabrique di Milano.

Negli ultimi 4 anni i Sofi Tukker si sono fatti notare soprattutto per le loro esibizioni live, tant’è che sono una presenza costante ai festival proprio per la loro energia. Questo perché Sophie Hawley-Weld e Tucker Halpern da New York creano bangers potenti e frizzanti che sollevano gli ascoltatori a stati di euforia incontrollata, ascoltate Bat Shit, Best Friend, Drinkee o la nuova hit Purple Hat.

Foto-concerto-sofi-tukker-milano-08-dicembre-2019-prandoni
I Sofi Tuller live al Fabrique di Milano 08/22/19 – foto @Francesco Prandoni per gentile concessione di Vivo Concerti

Ciao ragazzi come state?

Alla grande! Ora siamo a Milano e stiamo vivendo il nosgtro giorno migliore in assoluto con alcuni dei nostri migliori amici che vivono in città, siamo così felici di essere qui. Il tour sta andando alla grande, non vediamo l’ora di suonare stasera!

Ho letto che il tuo EP Dancing on the People è figlio di un infortunio al piede, puoi raccontarmi cosa è successo?

Quando Sophie si è rotta il piede durante un nostro show in Australia, abbiamo dovuto annullare il tour e abbiamo finito per passare il tempo in studio, questo ci ha dato modo di finire l’EP a cui stavamo lavorando da un po’ e in particolar modo il singolo Purple Hat.

Negli ultimi due anni vi sono capitate molte cose importanti: due nomination ai Grammy e avete lavorato con artisti del calibro di Benny Benassi, Nervo e Billie Eilish. Avete qualche aneddoto da racontarci?

Benny Benassi è davvero il ragazzo più simpatico della storia del mondo. È così gentile e carino con tutti. E anche le Nervo! Tutti ci hanno mostrato quanto possa essere accogliente e inclusiva l’industria musicale. Le persone con cui collaboriamo sono prima di tutto amici nostri.

Avete lavorato con i colombiani Bomba Estereo, dove li avete conosciuti e come nasce la collaborazione?

Li abbiamo incontrati attraverso un amico comune. Ne siamo fan da molto tempo, quindi è stato davvero un sogno diventato realtà. Quando ci siamo conosciuti ci siamo resi conto che eravamo entrambi fan l’uno dell’altro e capitava spesso di vederci ai festival. Da tempo cercavamo di fare qualcosa insieme e finalmente è accaduto, è stata anche una scusa per trascorrere una settimana in Colombia mentre giravamo il video musicale insieme.

Foto-concerto-sofi-tukker-milano-08-dicembre-2019-prandoni
Sofi Tuller live al Fabrique di Milano 8/22/19 – foto @Francesco Prandoni per gentile concessione di Vivo Concerti

Lavorare e creare con il tuo migliore amico è un vantaggio o una sfida?

È il modo migliore per farlo! Siamo super onesti l’uno con l’altro su tutto e questo rende il processo molto più veloce. Non si mena il cane per l’aia insomma! Entrambi dobbiamo essere completamente innamorati di qualcosa affinché progredisca.

Entrambi avete uno stile unico, dove prendete l’ispirazione per il vostro look?

Tuck: Io sono davvero ispirato dal colore, sono sempre stato anche un atleta, per questo indosso spesso i ciclisti. Mi piace essere un po’ scandaloso!

Soph: Amo vestiti che creano un movimento, è davvero importante per me, così come il colore.

Ricordo di aver visto il vostro primo concerto a Milano, è stato un festival all’aria aperta, ricordo strani strumenti e libri usati come tamburello. cosa dobbiamo aspettarci questa volta?

L’albero dei libri si è evoluto e ora ci sono schermi anziché libri. È molto più elaborato e affidabile. È una scultura gigante nel mezzo del palco che ci permette di suonare qualsiasi campione e fare qualsiasi cambiamento con la musica.

Thanks to: VIVO Concerti

Written By
More from Marco Cresci

Le PMI della moda cercano i nuovi talenti con Face Iulm Fashion Center Milano

  E’ stato presentato mercoledì 9 ottobre all’Università Iulm di Milano il...
Read More