Speciale #XF12: Naomi, la voce prima di tutto

Naomi ha 26 anni ed è originaria di Napoli. Fin da piccola studia musica leggera per poi avvicinarsi alla lirica, diplomandosi al conservatorio in teatro musicale d’opera.

La musica classica comincia a starle stretta e vuole trovare spazio per esprimersi nel pop, con la sua estensione da soprano e la facilità con cui fa rap è stata perfetta per esplodere il forum di Assago.

Prima della finale l’abbiamo intercettata nel loft di X Factor per fare un po’ di conversazione da salotto. 

COME TI SEI SVEGLIATA OGGI SAPENDO CHE SEI IN FINALE?

Non so nemmeno spiegare come mi sento, è una sensazione pazzesca, ieri sera non riuscivo a capacitarmi di essere arrivata in finale, non me l’aspettavo proprio tanto che credo di aver dormito solo tre ore.

PENSI CHE IL TUO INEDITO TI RAPPRESENTI?

Il mio brano rappresenta soltanto una parte di me, su quel pezzo non c’è tutta Naomi.

X FACTOR E’ COME TE LO ASPETTAVI?

Onestamente non mi aspettavo nulla, non avevo idea di come funzionasse, è stata e continua ogni giorno ad essere una scoperta sia del programma ma anche e soprattutto di me stessa. Quel che è certo è che mi sta arricchendo tantissimo, in qualsiasi modo vada tornerò a casa con un bagaglio dietro grandissimo, è stato un vero e proprio cambiamento.

A PROPOSITO DI CAMBIAMENTO SEI CONTENTA DEL TUO MAKE OVER STILISTICO? MI RICORDO ALLE AUDITION IN CUI SEI ARRIVATA COME UNA RAGAZZA MOLTO MOLTO NORMALE, MENTRE AI LIVE SEMBRAVI UN’ALTRA PERSONA.

Grazie per questa domanda, è molto importante per me esprimere questo concetto una volta per tutte pubblicamente: la Naomi che si è presentata alle audition con i capelli legati, un jeans e una maglietta è, più o meno, la Naomi di tutti i giorni, ma Naomi è anche una persona estremamente vezzosa, legata alla cura della persona e al look.

Questo lo si è visto infatti ai Boot Camp dove non ho proprio stravolto tutto, ma ho fatto vedere e conoscere un’altra parte di me. Io amo i tacchi. Sono certa che il messaggio è arrivato male a casa: io mi sono presentata ai casting con un look molto casual e quando li ho passati, cosa che non pensavo minimamente, mi hanno chiesto di andare al secondo provino con gli stessi vestiti.

Per quanto riguarda i capelli, ho voluto cambiarli perché da castana veniva meno fuori la mia personalità, così ho chiesto consiglio agli esperti che mi hanno assecondata. Ovvio è che non penso di rimanere bionda per tutta la vita, ma visto il luogo in cui mi trovo, in televisione, il look è molto importante quindi ho pensato fosse giusto cosi. Ad ogni modo io sono sempre la stessa, solo un po’ più forte visivamente.

DEI TUOI EX COMPAGNI D’AVVENTURA PENSI CHE QUALCUNO SAREBBE DOVUTO ARRIVARE IN FINALE CON TE?

Assolutamente si: Renza. La stimo tantissimo sia come persona che come artista.

UN AGGETTIVO PER DEFINIRE GLI ALTRI FINALISTI?

Ci provo: Luna è esplosiva, i Bowland sono ipnotici, mentre Anastasio è poetico.

CHE SOGNI HAI?

Eh, di sogni ne ho tantissimi, anche se in realtà sogno una vita felice fatta di musica, di un sacco di canto. Voglio cantare fino all’ultimo respiro che avrò nella mia vita.

IL DISCO E O IL CANTANTE CHE TI HA FATTO CAPIRE CHE ANCHE TU VOLEVI PERCORRERE QUESTA STRADA.

Questa è una domanda molto difficile, ascolto musica da quando ho quattro anni, e decidere così non so se riesco a farlo. Posso però dirti di aver amato e amo ancora oggi: Stevie Wonder.

COSA FAI PRIMA DI SALIRE SUL PALCO?

Sono molto credente, quindi prego.

 

More from Giuseppe Di Rosalia

SFILA TEZENIS E ALLA MUSICA CI PENSA PARIS HILTON

Una gigantesca palla da discoteca al centro della sala (clichè), la musica fortissima...
Read More