121 Iso // le note fotografiche di Danny Clinch

Tra New York e New Jersey ci sono 104,5 km di distanza ma i paragoni tra le due città fanno da sempre il giro del mondo. Una è soprannominata “City Never Sleeps” mentre l’altra “Brick City” e già in questo caso potete capire le differenti personalità che abitano i due luoghi. Ogni tanto però, anche nel New Jersey nascono dei talenti e spesso quando nascono sono devastanti. Infatti, gli occhi di Danny Clinch si uniscono alla meravigliosa lista formata da: Frank Sinatra, Bruce Springsteen, Whitney Houston, Patti Smith, Count Basie, Bill Evans, Lauren Hill, Redman e molti altri.

Nel suo rullino sono finiti artisti  come Johnny Cash, The Smashing Pumpkins, Blind Melon , Dave Matthews Band, Phish, Nicole Atkins , Nas, Björk e molti altri.

Nas

In gergo quando un fotografo riesce a catturare il movimento naturale di un soggetto, scattando senza farsene accorgere, si dice “Still Moving” e questa tecnica è stata la fortuna di Danny Clinch.
Molti dei suoi scatti sono finiti come foto principale per le copertine di numerosi dischi e singoli. La prima fu per lo storico Lord Finesse in Return Of The Funky Man e più di vent’anni fa rese leggendario il primo disco ILLMATIC di NAS o meglio NASTY NAS o Nas Escobar o ancora meglio Nastradamus.

Nas & Friends, Queensbridge.

Anche i Metallica furono immortalati durante le riprese di un loro video nella San Quentin Prison, nello stesso posto dove nel 1991 la leggenda blues di Chicago B.B. King registrò il Live At San Quentin, e nel 1983 Charles Manson improvvisò una sessione di 1 ora nel braccio della morte. Su Danny è stato pubblicato oltre ai libri un bellissimo documentario perché anche lui ha un posto nella MUSIC HALL OF FAME del nostro secolo.

“I’m trying to capture a moment.
It’s not about the singer at the microphone.
I’m trying to look for, like, a moment in between.”
cit. Danny Clinch

Black Keys

Per la rivista Rolling Stone ha creato degli scatti unici come quello hai Black Keys, immortalati mentre si stava andando a pranzo dopo una pausa dal set fotografico. Ha colpito con la sua macchina anche 2Pac qualche anno prima del terribile omicidio e le sue foto sono quelle che rispecchiano realmente l’anima del “poeta musicale” che ha provato a cambiare l’America e il mondo senza il permesso di nessuno con la musica.

2Pac

É stato l’unico a convincere i Radiohead a fare una foto mentre si era in giro per New York con le rispettive fidanzate a fare shopping. Quella panchina sulla 6a Avenue, in centro davanti a un muro è diventata una leggenda un po’ come le strisce pedonali di Abbey Road dei Beatles.

Danny Clinch non è un buon fotografo o una leggenda è molto di più perché lui, non crea dei set particolari per mettere in risalto l’anima di un artista ma cerca di entrare nel suo mondo per lasciarla libera, in modo da mostrarla così com’è.

Radiohead by Danny Clinch

 

 

LEGGI L'ULTIMO NUMERO

DOVE TROVARE URBAN MAGAZINE