Champion reinterpreta le sue storiche Reverse Weave

Champion, iconico brand sportivo fondato a Rochester New York nel 1919, reinterpreta le sue famose ed originali felpe Reverse Weave, con una nuova cartella colori e l’utilizzo del big logo, elevandole a veri e propri capi streetwear.

Reverse Weave, registrata da Champion nel 1952, è stata la prima vera innovazione tecnologica nel mondo dell’abbigliamento sportivo, utilizzata per evitare il restringimento verticale del tessuto nella fase di lavaggio.

felpe champion reverse weave

Le felpe Champion Reverse Weave sono caratterizzate dai lati rinforzati e dalla trama grezza del tessuto, riconoscibile al tatto, elementi che hanno l’obiettivo di migliorare la funzionalità atletica del prodotto.

L’idea della Reverse Weave nasce dall’esigenza degli allenatori americani degli anni ’50 di poter lavare le uniformi dei propri atleti senza rischiare di rovinarle. Ecco perché per evitare il restringimento verticale, la fibra della felpa viene girata in orizzontale al momento della creazione del capo, da qui il nome Reverse Weave. Per evitare invece il restringimento in senso contrario tutte le felpe si contraddistinguono per i due inserti laterali nei fianchi. Anche polsini, collo e fondo presentano la stessa caratteristica degli inserti al fine di evitare la dispersione del calore durante e dopo l’allenamento.

www.champion-eu.com
www.facebook.com/championeuropeit

Written By
More from Redazione

TRUMPITECTURE: US ELECTIONS ENGAGE WITH ARCHITECTURE

Trumpitecture: from archi-bullying to flamboyant ego-towers. We look into US elections with...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 4 =