Istituto Italiano di Cumbia: la nuova creatura di Davide Toffolo

Davide Toffolo ne sbaglia poche, e non è questo il caso; cantante dei Tre Allegri Ragazzi Morti, ideatore e illustratore di fumetti e graphic novel, co-fondatore dell’etichetta discografica La Tempesta, ha un istinto pazzesco per scovare novità artistiche e tesori che aspettano solo di esser disseppelliti, e da qualche tempo le sue attenzioni si sono focalizzate sulla cumbia, danza colombiana dalle origini antichissime.

Ne aveva dato un assaggio con In Questa Grande Città (La Prima Cumbia), brano presente nell’ultimo disco dei Tre Allegri Ragazzi Morti, con la partecipazione di Lorenzo Jovanotti, ora torna alle cronache con un vero e proprio movimento, da lui cercato, coltivato e promosso.

Vol.1 infatti è un disco realizzato con la partecipazione di diverse formazioni cumbiere provenienti da tutta italia, ognuna con caratteristiche proprie e una propria personalissima interpretazione.

Certamente dall’epoca della schiavitù nelle piantagioni, quando era l’unico elemento di aggregazione per i deportati dall’Africa, la cumbia ha subito parecchie variazioni stilistiche, che l’hanno resa più “radiofonica”, e in generale appetibile al grande pubblico. Non ha mai perso però, e Vol.1 lo dimostra perfettamente, quell’ andamento zoppicante ed ipnotico, quella visceralità e quel richiamo ancestrale che ne racconta la storia meglio di qualunque libro.

Provare per credere, premendo play e ascoltando La Grana, brano degli Ucronic con la collaborazione di Toffolo, che di Vol.1 è il perfetto manifesto.

Istituto Italiano di Cumbia – Vol.1 (La Tempesta Sur)

More from Ettore Dell'Orto

The Altar è il nuovo album della cantautrice californiana Banks

Banks – The Altar (Harvest Records) Ha iniziato a far musica principalmente...
Read More