Laura Marling torna con Semper Femina, un lavoro fortemente legato alla femminilità, all’arte e alle relazioni.

Laura Marling Semper Femina
Laura Marling - photo by Hollie Fernando

E’ senza discussione la donna il tema centrale attorno al quale ruotano gli ultimi lavori di Laura Marling.

Così dopo aver prodotto un podcast intitolato Reversal Of The Muse nel quale discuteva insieme ad altre amiche la creatività femminile nel campo dell’arte, la cantautrice inglese torna ad imbracciare la chitarra per fare quello che da dieci anni le viene tanto bene, vale a dire sfornare un disco.

Prende così le mosse da un famoso passo dell’Eneide di Virgilio (“Varium et mutabile semper femina”, appartiene alla donna l’essere cosa varia e mutevole), per mettere insieme canzoni nelle quali diverse protagoniste sono rappresentate senza filtri o giudizi, semplicemente per come sono mentre affrontano diversi momenti della vita.

Laura Marling Semper Femina
L’artwork di Semper Femina, ultimo lavoro di Laura Marling

A soli ventisette anni e con già cinque dischi all’attivo, Laura Marling riesce a tenere il piede in due scarpe, mantenendo identità stilistica e la giusta apertura creativa sullo stesso, importante, livello di importanza.

L’unica presenza maschile nella lavorazione è rappresentata da Blake Mills, chitarrista e produttore, tra gli altri, di John Legend e Alabama Shakes, scelta quanto mai azzeccata: la sua predilezione per gli strumenti a corda pizzicati è perfetta per vestire con eleganza i testi intimi, delicati e istintivi della Marling; che a sua volta mette a disposizione un bagaglio che spazia dal folk tradizionale britannico alle armonie acustiche del sud della California (dove si è trasferita e vive da tempo).

Laura Marling – Semper Femina (Kobalt Music Group)

More from Ettore Dell'Orto

Isolation Culture: l’ultimo lavoro pop di His Clancyness

La nostra recensione di Isolation Culture degli His Clancyness, gruppo indie pop...
Read More