MILANO MODA UOMO FW 2019-2020: L’EROTISMO MODERNO DI N°21

Alessandro Dell'Acqua con la sua N°21 riesce laddove gli altri falliscono: rivede e corregge il guardaroba maschile, liberando da codici e preconcetti.

Bisognerebbe educare gli uomini allo stile, alla bellezza e al sentimento della moda e Alessandro Dell’Acqua con la sua ultima collezione di N°21 pare voglia fare farlo senza alcuna paura.

Riuscendo anche nello scopo di rileggere e correggere il guardaroba maschile abbandonando i limiti imposti dagli stereotipi culturali e dalle incrostazioni di un certo tipo di maschilismo.

Fortemente ispirato ad un film cult dell’inizio degli anni ’80, Querelle de Brest di Fassbinder, Dell’Acqua pensa agli uomini per il prossimo autunno/inverno 2019-2020 e cerca di cambiare le carte in tavola:

“continuare a percorrere la strada dello streetwear e dello sportwear non ci porta da nessuna parte” ha dichirato lo stilista napoletano, per questo per i suoi uomini ha scelto il tuxedo sottile portato con la canottiera, i pantaloni di popeline vetrificato effetto pelle indossati con il pull di mohair a trecce trasparente, la maglia di cashmere super sottile abbinata ai classici calzoni di grisaglia.

Una collezione erotica, nel senso più moderno del termine.

In scena anche i cappotti dal taglio maschile, ma in tessuti couture, le maglie di angora a motivi di ancora, le sacche da marinaio, i pull a righe, il Montgomery effetto pelle, i bomber e i parka che si aprono con una zip sulla schiena.

Lo dico da diverso tempo e continuerò a dirlo, sono certo, ancora per molto: Alessandro è il migliore designer italiano degli ultimi 20 di moda italiana.

 

More from Giuseppe Di Rosalia

Milano Pride 2019: il programma completo e la parata, per dieci giorni super Rainbow

La Pride Square di Porta Venezia è un village diffuso aperto a...
Read More