Speciale #XF12: Luna, da fan a protagonista di un sogno

Luna è cresciuta insieme a queso talent e ha ribaltato ogni tilt in cui è finita. È la regina delle sfide che ci ha portato da Uta, in provincia di Cagliari, a Los Angeles con un solo inedito. La abbiamo intervista il giorno prima delle finali, prima purtroppo della sua eliminazione ma di lei sicuramente ne risentiremo parlare.

Chi l’avrebbe mai detto che una sedicenne dai capelli ricci avrebbe fatto tutta questa strada fino alla finale. Chi l’avrebbe mai detto che un sogno potesse diventare realtà così velocemente.

Luna Melis l’unica under donna rimasta di Manuel Agnelli era ad un passo dalla vittoria, quella vittoria che ha sempre sognato prima di addormentarsi nel loft di X Factor.

Forse ora inizierà una nuova carriera lasciandosi alle spalle i talent, perché lei è davvero nata per stare sul palco. 

CIAO! COME STAI? TI VEDO CARICA CARICA!

Sto bene, anche se abbiamo dormito tutti pochissimo. Diciamo che la felicità del momento fa passare qualsiasi cosa.

COM’È NATA L’IDEA DI PARTECIPARE A X FACTOR?

È da quando ho 9 anni che ho il desiderio di partecipare ad X Factor, sono stata sempre una grande fan del programma. Prima dei 16
anni non ho mai potuto mandare il provino, quindi anno dopo anno aumentava la mia voglia di esserci o quanto meno di provarci. Alla fine col primo tentativo eccomi qua in finale! È ASSURDO! (haha)

UN EPISODIO POSITIVO O NEGATIVO CHE TI HA VISTO PROTAGONISTA IN QUESTA EDIZIONE?

Quello negativo è che ho già affrontato tre live stando davvero
male a livello fisico, molto male, l’ultimo è stato difficilissimo anche perché io poi sto male anche psicologicamente. Però stare male mi motiva a fare sempre meglio e sempre di più, infatti quando termina tutto io mi sento molto meglio perché quel muro l’ho superato dando il massimo.

PARLAMI DI MANUEL, COM’È FUORI DAI RIFLETTORI E GIÙ DA UN PALCO?

È molto premuroso, quasi come un padre, con noi tre ha proprio quel modo di prendersi cura di chi ha accanto, che solo un padre sa fare. Poi facendo un genere completamente opposto ai nostri, ci è sempre venuto incontro ed ha lavorato con noi.

SEI SUPERSTIZIOSA? COSA FAI PRIMA DI SALIRE SUL PALCO?

Cazzeggio! Faccio su e giù, scherzo, rido un sacco e parlo a qualsiasi persona io abbia accanto. Sono molto naturale ma questo atteggiamento mi aiuta a smorzare la tensione. Per me è un divertimento totale però poi quando sto sul palco non sento più nemmeno l’ansia.

COME IMMAGINI UN TUO CONCERTO FUORI DA X FACTOR?

Mi immagino qualcosa di enorme, un concerto mega al forum con tanta gente ad ascoltarmi e spero possa succedere il prima possibile.

TRA 5 ANNI INVECE? DOVE TI VEDI?

Fino a poco tempo fa stavo per andare a vivere all’estero. Stavo andando a fare musica oltre oceano però dopo l’inedito, che è una canzone italiana, ho cambiato un attimo la mia visione della realtà. Oggi non mi dispiacerebbe lavorare nella musica, in Italia.

SECONDO TE CHI HA L’X FACTOR IN QUESTA EDIZIONE?

Io fin dal giorno 1 ho sempre detto che il vincitore sarebbe stato Anastasio. Però ho visto che le cose sono diventate imprevedibili e quindi non saprei dirti un vincitore di questa edizione. Sta succedendo l’impossibile.

COSA VUOI DIRE AI FAN IN ATTESA DEL TUO INGRESSO SUL PALCO?

Aspettatevi tanto, ma tanto casino!
Perché sarà così! Perché sarà sicuramente così!

Written By
More from Stefano Nappa

Birø X Urban // ERROR 404 new playlist

Abbiamo chiesto a Birø di creare una playlist settimanale che sarà disponibile anche su...
Read More