Da startup a solida realtà: Sweetguest compie un anno!

sweetguest affitti brevi

 

12 mesi e una grande conferma: Sweetguest supera il periodo di startup affermandosi nel mercato milanese come prima società di affitti brevi, leader sulla piattaforma Airbnb.

Massimizzare le potenzialità della propria casa, ecco l’obiettivo dei due fondatori, Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola.

Li abbiamo intervistati, curiosi di scoprire come fosse andato quest’anno, come lo abbiano affrontato e quali fossero gli obiettivi futuri.

Ma partiamo dal principio: che cos’è Sweetguest? Come opera sul mercato affittuario immobiliare?

Come ci spiega Edoardo «è una società di affitti brevi che si incarica di occuparsi della tua casa a 360 gradi, affittandola a un prezzo superiore per un numero di notti maggiori, massimizzando i tuoi guadagni per merito del nostro algoritmo e software, sviluppato appositamente gestendo il SEO del sito, che ha permesso alle nostre case di potersi posizionare tra le ricerche principali»

Un progetto nuovo e innovativo che decide di non soffermarsi in Italia e alle grandi città, ma si estende ai paesini limitrofi, fuori dai centri urbani principali, in cui maggiormente si concentra il flusso turistico, arrivando ai paesi esteri. Gli studi e le ricerche svolte alla base del progetto fanno capire quanto questa società abbia basi solide.

sweetguest affitti brevi

 

Ma com’è nato il progetto?

Una delle caratteristiche da possedere in questo caso è senza dubbio l’imprenditorialità. Rocco lo sa bene: «Come attitudine sono sempre stato un imprenditore. Appartenevo già in parte a questo settore. Gestivo il flusso immigratorio per manager stranieri di aziende multinazionali che venivano in Italia per lavoro, gestendogli problematiche fiscali e di ricerca case. Questo progetto però è iniziato per caso, per merito di un mio vicino di casa che aveva un appartamento che stava lasciando per trasferirsi a Ibiza. Me l’ha affidato proponendomi di farci entrare qualche manager. Ho pensato subito che fosse una casa che potesse funzionare meglio su Airbnb, piattaforma web nata, in quel periodo, da pochissimo tempo».

Una sperimentazione di qualche mese durante il periodo Expo e immediatamente dopo, Edoardo e Rocco erano soci e convinti che il progetto potesse spaccare. E non si sono sbagliati.

Nonostante il mini ufficio ricoperto di lenzuola e i loro conti che continuavano a scendere, dotati di un’alta dose di coraggio e caparbietà, convincono i loro investitori a finanziarli e da lì la loro scalata avviene in un attimo.

Oggi, festeggiano il loro primo anno sul mercato immobiliare con una presentazione durante la quale gli esponenti di Airbnb decidono di essere presenti e dedicargli un discorso.

L’obbiettivo per il prossimo anno?

Essere la prima società di gestione affitti brevi in Italia.

sweetguest affitti brevi

info: Sweetguest

Tags from the story
, ,
Written By
More from Francesca Ortu

La sessualità +Anel Yaos+ espressa dalla sua collezione

 +Anel Yaos+ sfila a Barcellona in occasione della 080 con una collezione...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + 1 =