ADE AMSTERDAM DANCE EVENT 2016

ADE: “International conference and festival for electronic music”, non è solo un festival.

L’evento che si svolge da più di vent’anni ad Amsterdam è una piattaforma che ospita conferenze e opportunità di networking che si focalizzano sulla musica e sulla tecnologia, sull’arte visiva digitale, sulla danza ma anche sulla formazione universitaria e sulla sostenibilità; insomma, il luogo per eccellenza dove identificare le ultime tendenze musicali e commerciali del settore.

Giunto alla sua 21° edizione, si terrà quest’anno dal 19 al 21 ottobre. Diviso in più di 115 venue disseminate per la capitale olandese, nell’edizione dell’anno scorso si sono esibiti 2289 artisti e più di 500 relatori, con un’affluenza di oltre 350.000 visitatori, numeri impressionanti per un evento di questo tipo.

ADE è diviso in tre parti: il festival, che viene ospitato non solo nei celebri club di Amsterdam ma anche in location underground riadattate per l’occasione, le conferenze, e il Playground, un programma diurno che trasforma Amsterdam in un grande centro dedicato alla musica con una serie di sessioni in studio, workshop, proiezioni di film, mostre e offerte speciali che culminano con spettacoli all’aperto delle migliori etichette discografiche e dei migliori dj e artisti, al quale si accede con un biglietto unico per solo 10 €.

Volete qualche nome? Ecco: Adam Beyer (SE), Adam Ellis (GB), Airwave (BE), Alan Fitzpatrick (GB), Alex Di Stefano (IT), Andy Moor (GB), Apollonia (FR), Aurora Halal (US), Axwell Λ Ingrosso (SE), Bakermat (NL), Ben Sims (GB), Black Asteroid (US), Blawan (GB), Blind Observatory (DE), Bryan Kearney (IE), Charlotte de Witte (BE), Cosmic Gate (DE), Craig David (GB), Dave Clarke (GB), Davide Squillace (IT), Digitalism (DE), Dixon (DE), DJ Tennis (IT), DVS1 (US), Estroe (NL), Ferry Corsten (NL), Gaiser (US), Gallowstreet Brass Band (NL), Gary Beck (GB), Hardwell (NL), Henrik Schwarz (DE), Jackmaster (GB), James Zabiela (GB), John O’Callaghan (IE), Joris Voorn (NL), Joseph Capriati (IT), Juan Sanchez (NL), Kölsch (DK), Konstantin (DE), Kraak & Smaak (NL), Lange (GB), Len Faki (DE), Levon Vincent (US), Liquid Soul (CH), Louie Vega (US), Luke Slater (GB), Marcel Dettmann (DE), Marcel Fengler (DE), Marco Bailey (BE), Martin Garrix (NL), Matador (IE), Matthias Tanzmann (DE), Maya Jane Coles (GB), Metropole Orkest (NL), Mike Servito (US), Mind Against (IT), Mr. Jones (NL), Nicole Moudaber (GB), Ø [Phase] (GB), Octave One (US), Oscar Mulero (ES), Palms Trax (DE), Pan-Pot (DE), Paul Oakenfold (GB), Planetary Assault Systems (GB), Pleasurekraft (US), Rebekah (GB), Recondite (DE), Richie Hawtin (CA), Robin Schulz (DE), ROD (NL), Rødhåd (DE), Scuba (GB), Sebastian Mullaert (aka Minilogue) (SE), Seth Troxler (US), Shanti Celeste (CL), Sven Väth (DE), Tale Of Us (IT), The Martinez Brothers (US), Tiësto (NL), Tommy Four Seven (DE), Will Atkinson (GB).

ADE Festival 2016

 

More from Roberta Bettanin

Al confine tra sacro e profano: a Berlino l’elettronica sperimentale si suona in chiesa

Se fossimo in una qualsiasi città italiana, la scelta di Manuela Benetton...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 5 =